Sei in Archivio

news

Schengen: primo voto Eurocamera per limitare controlli

23 ottobre 2018, 16:20

Schengen: primo voto Eurocamera per limitare controlli
STRASBURGO - Con 30 voti a favore, 13 contrari e 12 astensioni, la commissione Libertà civili del Parlamento europeo tenta di arginare il moltiplicarsi dei controlli alle frontiere interne Schengen, limitando il periodo dei controlli temporanei, e prevedendo nuove salvaguardie per la loro estensione.    Il testo dovrà passare al voto della plenaria dell'Eurocamera, prima di costituire la base del negoziato col Consiglio Ue, per la riforma del Codice delle frontiere Schengen. Tra i vari punti, il provvedimento riduce da sei a due mesi la possibilità di ripristinare i controlli alle frontiere interne per eventi prevedibili, e da due anni a uno, la loro estensione.   Inoltre si introducono nuove salvaguardie: per estendere i controlli, occorrerà anche una valutazione del rischio dettagliata, col coinvolgimento dei Paesi confinanti. Sono sei i Paesi dell'area Schengen - Francia, Germania, Austria, Danimarca, Svezia, Norvegia - che da tre anni hanno reintrodotto i controlli ad alcuni confini, sulla base di deroghe legali.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA