Sei in Archivio

SOLIDARIETA'

La cultura si fa sport: in scena e in campo le «glorie» del Parma

Raccolta fondi per Giocamico: sabato al Paganini Sacchi, Baraldi e Pincolini E domenica al Tardini in programma un'amichevole all'insegna della solidarietà

di Pietro Razzini -

25 ottobre 2018, 00:55

La cultura si fa sport: in scena  e in campo le «glorie» del Parma

Doppio appuntamento, doppia occasione per aiutare Giocamico, realtà che collabora a stretto contatto con il reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Maggiore cittadino. Sabato 27 e domenica 28 ottobre: fissate queste due date in calendario perché tanti personaggi sportivi che hanno fatto grande Parma, torneranno protagonisti con «La cultura si fa sport»

Cominciamo da sabato: alle 19 Arrigo Sacchi, Luca Baraldi e Vincenzo Pincolini saliranno sul palco dell’Auditorium Paganini (biglietti acquistabili in loco o su Vivaticket), intervistati dal giornalista Mediaset Mino Taveri, e racconteranno aneddoti curiosi, ricorderanno i momenti vissuti nel loro periodo crociato, manderanno messaggi positivi prendendo spunto dal tema della settima edizione della manifestazione: sport, bambini e famiglia.

«Lo sport è uno straordinario veicolo di comunicazione. Da sette anni Net Project cerca di trasformare un evento in cui è protagonista, in un’occasione ricca di contenuti positivi. Vogliamo affrontare temi come l’educazione allo sport, l’ingresso dei bambini e dei ragazzi nel mondo della competizione e l’approccio della famiglia a supporto di questo percorso. Molto spesso i papà e le mamme, anziché sostenere i ragazzi a vivere serenamente l’attività sportiva, diventano un ostacolo, qualcosa che fa paura e mette ansia perché troppe sono le aspettative che riversano sui loro figli», ha spiegato Andrea Fiore, presidente di Net Project affiancato da Ombretta Sarassi, general manager di Opem: «Quest’anno è stato individuato un tema a mio parere da non sottovalutare: il “rapporto sport/famiglia” necessita di indicazioni sicure da parte di professionisti che hanno avuto modo di vivere in prima persona un percorso formativo di alto livello all’interno del mondo sportivo». Ma le sorprese all’Auditorium Paganini non terminano qui: sarà presente anche un gruppo di danza acrobatica, i Kataklò, artisti che hanno inaugurato le Olimpiadi di Pechino nel 2008. Infine, ma non meno importante, l’iniziativa di Sinapsi Group, raccontata dal suo amministratore unico, Davide Battistini: «Sabato offriremo, a partire dalle ore 18, la possibilità di scoprire la meraviglia dell’opera lirica attraverso una mostra, Pinocchio all’Opera, che verrà allestita nel foyer dell’Auditorium Paganini». Previsto anche un aperitivo di benvenuto offerto da Parmacotto e Cantine Ceci. Domenica, invece, il grande match. Ecco il secondo evento che servirà per raccogliere i fondi in favore di Giocamico: una partita amichevole che vedrà in campo tante glorie del Parma Calcio.

La gara si giocherà allo stadio Tardini. Luca Carra, direttore generale della società emiliana lancia l’appello: «È un immenso piacere per tutto il Parma Calcio appoggiare e partecipare a un evento che rispecchia i valori della nostra società sia nel suo sviluppo che nelle sue intenzioni. Per questo speriamo che i nostri tifosi, ma più in generale i parmigiani, vengano domenica pomeriggio al Tardini a partire dalle 14.30». Al fianco dell’organizzazione, anche quest’anno, il Comune: «Questo evento è diventato un appuntamento atteso in ogni sua edizione e ci permette di “contagiare” la nostra comunità perché la cultura, come pratica sportiva, coinvolge, appassiona e crea benessere», ha concluso il vicesindaco Marco Bosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA