Sei in Archivio

CASTELSANTANGELO SUL NERA (MAC

Terremoto: Falcucci, in dl Genova tre pesi e tre misure

E su perimetrazioni si comincia da capo

27 ottobre 2018, 20:20

(ANSA) - CASTELSANTANGELO SUL NERA (MACERATA), 27 OTT - "Nel decreto Genova sono stati usati tre pesi e tre misure". E' lo sfogo del sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci, a due anni dalle scosse di terremoto di fine ottobre 2016, che hanno messo in ginocchio il piccolo Comune del Maceratese e ampliato l'area del cratere sismico. "A Genova - dice all'ANSA - hanno dato il sindaco commissario e poteri speciali al governatore, a Ischia un condono tombale. Noi abbiamo dovuto faticare per avere un ampliamento delle sanatorie per piccoli abusi, che ci sono state rifiutate nettamente l'estate scorsa, per poi passare con l'emendamento di Lega e M5s pochi giorni fa. Abbiamo dovuto aspettare mesi...Perché?". Ma non è l'unico motivo di rabbia per Falcucci, che si è visto recapitare, insieme ai colleghi di Arquata del Tronto, Montegallo, Visso e Muccia una convocazione il 13 novembre dal commissario alla ricostruzione Piero Farabollini per riesaminare i criteri di perimetrazione. "Vuol dire tornare indietro di vari mesi". "Io ho fatto tutto quello che dovevo come sindaco - insiste -: abbiamo tre aree Sae, dove si è trasferita parte della popolazione, altri sono andati altrove con il Cas (Contributo di autonoma sistemazione), avevamo 270 abitanti, ora scesi a 150, abbiamo riaperto il 100% delle nostre attività produttive", cioè il punto vendita della Norcineria Alto Nera, un alimentari, un bar tabacchi e un bar edicola, "anche se non riusciamo ad avere i giornali. Insomma, se qui non si vuole più ricostruire, se questo territorio deve morira, ce lo dicano chiaramente". (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA