Sei in Archivio

FERRARA

Da Ferrara a Valencia per uccidere, chiesti 30 anni di pena

Ex amici d'infanzia, aggressore convinto di rivalità in 'amore'

30 ottobre 2018, 22:20

(ANSA) - FERRARA, 30 OTT - Ergastolo, ridotto di un terzo a 30 anni per il rito abbreviato, a Eder Guidarelli, 32 anni, per aver ucciso l'ex amico Marcello Cenci, suo coetaneo, in Spagna, nel luglio 2017. E' la richiesta della Procura, pm Savino e Volta, al giudice Carlo Negri, per tre aggravanti (premeditazione, stalking e lesioni prima dell'omicidio e minorata difesa). A Guidarelli è stata negata ogni attenuante, anche le generiche, per la confessione, ritenuta inutile, di convenienza. Convinto che Marcello fosse suo rivale in amore, lo aveva picchiato la prima volta il 26 agosto 2016 in piazza a Pontelagoscuro, frazione di Ferrara. L'1 novembre era andato a Valencia, dove Cenci si era trasferito per lavorare come barista, e gli aveva rotto il setto nasale. Il 26 dicembre, ancora a Pontelagoscuro, la terza aggressione che aveva mandato Cenci all'ospedale con 55 punti alla testa. La notte tra l'1 e il 2 luglio 2017, Eder è tornato a Valencia e ha ucciso Marcello strangolandolo. Arrestato a Ventimiglia, è in carcere a Ferrara. L'ultima aggressione a Valencia è avvenuta nell'androne della casa dove Marcello era andato ad abitare proprio per sfuggire a lui, Guidarelli, ex amico fin dall'infanzia a Pontelagoscuro. L'udienza nel pomeriggio di oggi si è dipanata con la requisitoria dei due magistrati e le richieste dei legali di parte civile, Valentina Bordonaro per la famiglia Cenci. Secondo la sintesi dell'udienza (a porte chiuse, per via del giudizio abbreviato), Guidarelli uccise programmando la sua spedizione, un omicidio premeditato. Il 4 dicembre toccherà ai difensori dell'imputato, Gallerani e Forlani, quindi il giudice fisserà udienza tra metà dicembre o primi di gennaio per il verdetto. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA