Sei in Archivio

PISA

'Guerra' dei gavettoni a Pisa tra normalisti e santannini

Tradizionale appuntamento, in campo 200 'combattenti'

31 ottobre 2018, 17:50

(ANSA) - PISA, 31 OTT - Circa 200 studenti di Normale e Sant'Anna di Pisa si sono sfidati nella notte a colpi di gavettone nella tradizionale 'guerra' che si svolge ogni anno come tradizione goliardica che contrappone le due scuole di eccellenza pisane. Prosegue la tradizione goliardica che vede impegnate nella guerra di gavettoni le due Scuole di eccellenza pisane. I due schieramenti, come riporta oggi anche il Corriere Fiorentino, si sono fronteggiati mettendo in campo 200 'combattenti', macchine belliche e lo spirito che contraddistingue le due realtà: un fortino ligneo dal sapore medioevale per la Normale; mortai, balestre e cannoni progettati, invece, dagli ingegneri della Scuola Sant'Anna. Nella cornice della centralissima Piazza San Francesco, sotto gli sguardi curiosi di una nutrita folla di tifosi o semplici passanti, i due collegi hanno dato sfogo alla loro storica rivalità sfidandosi in uno scontro che si svolge secondo regole ben precise e ritualizzate. All'inizio le 'armate' delle due scuole giungono nella piazza a passo di marcia, sfoggiando scudi sui quali campeggiano gli stemmi dell'istituto di appartenenza, quindi avviene lo schieramento vero e proprio. Solo dopo questi atti dimostrativi inizia la vera battaglia con il lancio dei gavettoni. Dopo circa un'ora di battaglia viene dato il segnale di stop: la vittoria viene assegnata a chi è riuscito a dare vita allo spettacolo più impressionante. Anche se il risultato è ancora incerto e discusso, quest'anno il Sant'Anna ha cercato di convincere della propria superiorità con un gran finale di fuochi d'artificio. Quando viene sgomberato il campo, la piazza è ricoperta d'acqua e palloncini, che però gli studenti delle scuole rivali tornano diligentemente a pulire.(ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA