Sei in Archivio

calcio

"Capotondi, vice di Lega Pro: non è mossa commerciale, ama il calcio"

06 novembre 2018, 18:58

Francesco Ghirelli è il nuovo presidente della Lega Pro: candidato unico, prende il posto di Gabriele Gravina che ricopriva la stessa carica dal dicembre 2015 e che adesso è il numero uno della Figc. Già direttore generale della Lega Pro, Ghirelli ha ricevuto il voto da 48 società aventi diritto con sette schede bianche e una nulla. Nel corso dell’assemblea della Lega Pro sono stati eletti anche i vicepresidenti: con 39 voti Cristiana Capotondi, attrice romana laureata in scienze della comunicazione e grande appassionata di calcio, e Jacopo Tognon (37 voti), avvocato e membro del Tas. Tredici le schede bianche e due nulle sui 58 aventi diritto. Se non fossi preoccupato sarei un alieno, ma ho fiducia perchè c'è un nuovo presidente federale e perchè c'è una gran voglia di tornare a rimettere il pallone al centro nei nostri campionati». Lo ha detto il neo presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, eletto oggi nella sede di Firenze, al posto di Gabriele Gravina, nominato di recente ai vertici della Figc.
«Non voglio accentuare la rottura con la Lega di B ma avrei avuto piacere se qualcuno fosse venuto ad ascoltare per capire la situazione - ha continuato Ghirelli - Noi la riforma l'abbiamo fatta passando in due anni da 90 a 60 club, mentre la serie B e anche la A sono aumentate...».
Quindi, ha commentato, la nomina a vicepresidente della Lega Pro dell’attrice Cristiana Capotondi. «Non è un’operazione né commerciale né di immagine - ha detto Ghirelli - e lo dimostreremo: ha grande entusiasmo, gioca a pallone, andrà in tutte le città a parlare con i presidenti dei nostri club. Mentre l’altro vicepresidente Jacopo Tognon si occuperà della riforma della giustizia sportiva e sarà un nostro valore aggiunto».