Sei in Archivio

CARCERE

Agente penitenziario aggredito in via Burla

Il Sappe: colpito più volte con il manico di una scopa da un detenuto

06 novembre 2018, 18:48

Agente penitenziario  aggredito in   via Burla

«Ancora un grave episodio di aggressione contro un appartenente al corpo di polizia penitenziaria». Lo segnala il sindacato Sappe, con il segretario generale aggiunto Giovanni Battista Durante e con il segretario provinciale di Parma Errico Maiorisi: questa mattina, nel carcere di via Burla, un detenuto italiano con problemi psichiatrici ha più volte sbattuto violentemente la mazza della scopa sulla testa di un poliziotto penitenziario in servizio nella sezione dove si accingeva ad avviare le attività mattutine.
L’agente ha riportato un trauma cranico, informa il Sappe, giudicato guaribile in dieci giorni. «Solo grazie al pronto intervento dei colleghi è stato evitato il peggio. E’ sempre più urgente affrontare la situazione dei detenuti con problemi psichiatrici che costituiscono un serio pericolo per la sicurezza e l’incolumità del personale di polizia penitenziaria», dice il sindacato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA