Sei in Archivio

aosta

Madre uccide i due figli con un'iniezione letale e si toglie la vita. I bimbi avevano 7 e 9 anni

16 novembre 2018, 10:49

Madre uccide i due figli  con un'iniezione letale e si toglie la vita. I bimbi avevano 7 e 9 anni

Una donna di 48 anni, Marisa Charrère, ha ucciso i figli di 7 e 9 anni e poi si è tolta la vita. E’ accaduto nella notte in un’abitazione nel centro di Aymavilles, paese a pochi chilometri da Aosta.
Secondo una prima ricostruzione della polizia la donna, infermiera all’ospedale di Aosta, ha praticato ai due bambini una iniezione letale.

BIMBI SEDATI CON IL POTASSIO. Sono stati prima sedati e poi uccisi con un’iniezione letale di potassio Nissen di 7 e Vivien di 9 anni, i due bambini morti ieri sera ad Aymavilles. A somministrare la sostanza che viene utilizzata per le esecuzioni negli Stati Uniti è stata la madre Marisa Charrere, infermiera nel reparto di cardiologia dell’Ospedale Parini di Aosta. La conferma dell’esatta causa del decesso si avrà solo dopo gli esami tossicologici affidati al medico legale Mirella Gherardi.

SINDACO IN LACRIME: "UNA TRAGEDIA TROPPO GRANDE". «Il paese è sgomento, è una tragedia troppo, ma troppo grande, c'è solo tanto dolore». Così Loredana Petey, sindaco di Aymavilles, Comune vicino ad Aosta dove una madre ha ucciso i suoi due figli prima di togliersi la vita, commenta in lacrime l’accaduto. «E' difficile da accettare e da elaborare quanto è accaduto, - prosegue - non ho parole, c'è solo tanto dolore, adesso tutta la comunità stringersi intorno a questa famiglia, perché hanno bisogno di tutti noi, questo è l'invito che faccio alla mia comunità».