Sei in Archivio

SAN SECONDO

Addio a «Filli», era stato assessore

18 novembre 2018, 06:02

Addio a «Filli», era stato assessore

Michele Deroma

È un weekend di sangue, sulle strade della Bassa. Due le persone morte in altrettanti incidenti stradali, avvenuti nel giro di soltanto quattordici ore: dal 36enne soragnese Simone Sorrenti, deceduto venerdì sera alla periferia di Soragna, al 73enne Franco Filiberti, di San Secondo, tragicamente investito ieri mattina nei pressi del cimitero del paese. L’incidente è avvenuto alle 9.15 in via Partigiani d’Italia, all’altezza dell’incrocio con la pista ciclabile del Taro: Franco Filiberti – molto conosciuto nella cittadina della Bassa - si trovava sulle strisce pedonali e stava attraversando la carreggiata con la propria bicicletta, quando è stato investito da una Fiat Panda, al cui volante c’era una signora di 84 anni, residente a Trecasali e che si stava dirigendo proprio verso San Secondo. Lo scontro tra la parte anteriore della vettura e il 73enne ciclista è risultato molto violento: in seguito all’urto, Franco Filiberti è stato sbalzato sul parabrezza della Panda, prima di cadere rovinosamente sull’asfalto.

Le condizioni di Filiberti sono apparse subito gravissime: l’uomo è stato tempestivamente soccorso dai volontari della Croce Rossa di San Secondo, coadiuvati dall’automedica giunta dallo stesso paese e da un elicottero del 118, alzatosi in volo dal Maggiore di Parma. Ma le condizioni del 73enne sono apparse subito disperate: i soccorritori hanno tentato di effettuare le prime cure mediche sul posto, ma Franco Filiberti è spirato dopo soltanto pochi minuti, ancora prima di essere caricato sull’ambulanza in direzione Parma. Sono risultati troppo gravi, per lui, i traumi riportati in seguito al violento urto con la Fiat Panda, che sulla parte anteriore mostrava anch’essa gli evidenti segni dello scontro. La salma di Franco Filiberti si trova tuttora all’istituto di medicina legale del nosocomio cittadino ed è al momento a disposizione dell’autorità giudiziaria, che nelle prossime ore valuterà la possibilità di ricorrere all’autopsia per fare luce sulle cause che hanno determinato la tragedia. Illesa, ma chiaramente sotto shock, anche l’anziana conducente della Fiat Panda è stata assistita dai soccorritori nei minuti successivi al gravissimo incidente. Sul posto sono sopraggiunti anche gli agenti della polizia municipale di San Secondo, che hanno provveduto ad effettuare i rilievi di legge, oltre a regolare la viabilità nella zona interessata dall’incidente: la pattuglia è stata impegnata nel corso dell’intera mattinata, per svolgere le operazioni di ricostruzione dell’accaduto. L’esatta dinamica dello scontro – di cui non ci sarebbero testimoni oculari – verrà definita nei prossimi giorni, quando gli agenti della locale polizia municipale completeranno le valutazioni sull’ennesima tragedia avvenuta sulle strade del Parmense.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal