Sei in Archivio

bruxelles

La Ue boccia la manovra italiana: "C'è un non rispetto grave delle raccomandazioni fatte"

21 novembre 2018, 14:14

La Ue boccia la manovra italiana:

La manovra italiana vede un «non rispetto particolarmente grave» delle regole di bilancio, in particolare della raccomandazione dell’Ecofin dello scorso 13 luglio. E’ quanto rileva la Commissione Ue nella valutazione adottata oggi. E’ con «rammarico» quindi che Bruxelles «conferma» la sua precedente valutazione della bozza del bilancio dell’Italia.

«L'opinione del 23 ottobre identificava per il Dpb italiano un non rispetto particolarmente grave delle raccomandazioni fatte dall’Italia al Consiglio il 13 luglio 2018. In generale, basandoci sul Dpb rivisto e sulle stime economiche autunnali la Commissione conferma l’esistenza di un non rispetto particolarmente grave delle raccomandazioni. La Commissione ritiene anche che le misure incluse nel Dpb rivisto indicano un rischio di retromarcia sulle riforme che l'Italia aveva adottato in linea con le raccomandazioni», si legge nell’opinione rivista.

Della bocciatura europea «avevamo, per così dire, sentore... Cosa faremo ora? Risponderemo. Risponderemo spiegando nel dettaglio la manovra, le riforme, gli investimenti. Contiamo sul fatto che ci lascino lavorare». Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto ai giornalisti alla Camera poco dopo la decisione resa pubblica da Bruxelles.
«Mi sembrerebbe irrispettoso - ha però aggiunto - che arrivino sanzioni per una manovra di crescita» ad un paese che è tra i primi contribuenti dell’Ue. «Tra un anno - ha concluso - ne parliamo, ma no ai pregiudizi. Noi nella manovra ci crediamo, e io non vado a sindacare sulle manovre degli altri Paesi».