Sei in Archivio

LUNEDI' 26 NOVEMBRE

Schiarita sulla manovra, Piazza Affari brinda: +2,7%

Spread in netto calo a 288 punti

26 novembre 2018, 20:19

Schiarita sulla manovra,  Piazza Affari brinda: +2,7%

'Fiducioso che un accordo può essere raggiuntò: così si è detto il presidente della Bce Mario Draghi a proposito del dialogo Italia-Ue sulla manovra: 'Ho detto molte volte che i Paesi ad alto debito devono abbassarlo, perchè riducendolo si rafforzano. Ma non aggiungo altrò. Nel suo discorso, Draghi ha aggiunto che 'politiche insostenibili portano alla fine ad aggiustamenti socialmente dolorosi e finanziariamente costosì. Quanto al Qe, si fermerà a dicembre, ma 'serve prudenza e uno stimolo è ancora richiestò. Dopo Draghi piazza Affari chiude a +2,7% e lo spread a 290 (306 alla chiusura di venerdì). Stasera vertice a quattro sulla manovra con Conte.

FONDI LEGA, L’APPELLO CONFERMA CONFISCA DI 49 MILIONI DI EURO
BOSSI CONDANNATO A 1 ANNO E 10 MESI, BELSITO A 3 ANNI E 9 MESI

La corte d’appello di Genova ha condannato a un anno e 10 mesi Umberto Bossi e a 3 anni e nove mesi Francesco Belsito nel processo sulla maxi truffa ai danni dello Stato. Confermata la confisca dei 49 milioni di euro. Belsito, per il quale i fatti di Tanzania e Cipro erano 'investimentì e che aveva lasciato nelle casse 41 mln di euro, dice: 'io sono sempre tranquillo con la mia coscienza. Magari qualcun altro nò.

ALTA TENSIONE NEL MAR NERO, LA RUSSIA SEQUESTRA 3 NAVI UCRAINE
SCONTRI DAVANTI ALL’AMBASCIATA, MOSCA:  PROVOCAZIONE DI KIEV

Altissima tensione fra Russia e Ucraina dopo uno scontro navale fra unità dei due Paesi nel Mar Nero ed il sequestro di tre navi ucraine da parte della marina russa. 'Una provocazione molto pericolosa da parte di Kiev', dice Mosca che ha sequestrato le navi, scortate a Kerch in Crimea. Il governo ucraino ha chiesto al Parlamento di dichiarare la legge marziale. Proteste davanti all’ambasciata russa nella capitale ucraina, il Cremlino chiede 'di garantirne la sicurezza per evitare gravi conseguenzè. 'Pieno sostegnò della Nato a Kiev, l’Ue condanna 'l'aggressione della Russià, alle 17 riunione di emergenza alle Nazioni Unite.

DOMANI LA FIDUCIA SUL DL SICUREZZA, APPLAUSI LEGA-M5S IN AULA
ATTESA PER BERLUSCONI, LA CORTE UE DECIDE SUL SUO RICORSO

Il governo pone alla Camera la questione di fiducia sul decreto legge Sicurezza. L’annuncio è stato salutato nell’Aula di Montecitorio da un applauso fragoroso della Lega e del M5S, mentre dai banchi del Pd si urlava 'vergogna, vergogna!'. La votazione della fiducia avrà inizio domani alle 17.10. Appuntamento fissato per le 11 di domani a Strasburgo quando la Corte europea dei diritti umani (Cedu) si pronuncerà in via definitiva sul ricorso presentato da Silvio Berlusconi contro la legge Severino che lo fece decadere da senatore.

LA BOSCHI AL PAPA' DI DI MAIO:  NON LE AUGURO CIO' CHE LUIGI FECE A ME
"IL FANGO FA SCHIFO", DICE L’EX MINISTRA DEI DEM IN UN VIDEO

'Vorrei poter guardare in faccia il signor Antonio Di Maio, padre di Luigi, e augurargli di non vivere mai quello che suo figlio e i suoi amici hanno fatto vivere a mio padre e alla mia famiglià. Lo afferma Maria Elena Boschi in un video pubblicato su Twitter con cui commenta la denuncia da parte di un ex operaio dell’impresa del padre del vicepremier e leader del M5s. 'Mio padre è stato tirato in mezzo ad una vicenda più grande di lui per il cognome che porta e trascinato nel fango da una campagna di odio: caro signor Di Maio, il fango fa schifò, dice ancora riferendosi al caso di Banca Etruria.

 L’ANNUNCIO DELLA CINA: PRIMI NATI CON IL DNA MODIFICATO 
TANTE INCERTEZZE, UN VESPAIO DI POLEMICHE TRA GLI SCIENZIATI

Uno scienziato cinese ha annunciato di aver creato i primi esseri umani geneticamente modificati al mondo. Sarebbero due gemelle nate a ottobre. Per una delle due, però, la modifica del Dna non sarebbe riuscita. Il codice genetico - secondo un documento della Southern University of Science and Technology della città di Shenzhen, reso noto dalla rivista del Mit di Boston - sarebbe stato riscritto per renderlo resistente al virus dell’Hiv. Polemiche tra gli scienziati sull'esperimento.

NO AL RITO ABBREVIATO PER OSEGHALE: SARA' PROCESSO LUNGO 
E SALVINI A ROMA SALE SULLA RUSPA PER LA VILLA DEI CASAMONICA

Il processo in Assise a carico di Innocent Oseghale, il pusher nigeriano accusato di avere ucciso e fatto a pezzi Pamela Matropietro si svolgerà con rito ordinario davanti alla Corte di Assise si aprirà il 13 febbraio 2019. Lo ha deciso il gup Claudio Bonifazi che la respinto la richiesta di rito abbreviato, che prevede uno sconto di pena. Secondo il pm sarà 'un processo lungò, con 50 testimoni da sentire. A Roma, con caschetto in testa, Matteo Salvini è salito sulla ruspa dell’Esercito che poi ha cominciato ad abbattere la villa abusiva dei Casamonica alla Romanina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA