Sei in Archivio

STRASBURGO

Colpi di arma da fuoco al mercatino di Natale: diversi morti e feriti. Identificato il killer: è un 29enne radicalizzato

Il sindaco: "Ci sarebbe un secondo sospettato" - I testimoni: "Colpi di pistola, poi di armi automatiche"

11 dicembre 2018, 21:35

Colpi di arma da fuoco al mercatino di Natale: diversi morti e feriti. Identificato il killer: è un 29enne radicalizzato

Terrore e morte in un mercatino di Natale a Strasburgo. Secondo una prima ricostruzione, un uomo - sembra da solo - ha aperto il fuoco sulla folla: per la locale prefettura ci sarebbero due morti e sei feriti, mentre il sito Dernières Nouvelles parla di almeno «tre vittime e 11 feriti». Fonti ospedaliere citate dallo stesso sito parlano di quattro morti e cinque feriti gravi dopo l’attentato di Strasburgo, ma non ci sono conferme ufficiali su questo bilancio. 

IDENTIFICATO L'AGGRESSORE: E' UN 29ENNE. ERA GIA' SFUGGITO ALL'ARRESTO QUESTA MATTINA.  Il presunto attentatore di Strasburgo, già stato in carcere per reato comuni e successivamente segnalato come elemento "radicalizzato", sarebbe stato identificato con il nome di Cherif C., di 29 anni. Lo riferisce in un tweet France 24. 
E' avvenuta un'operazione della polizia nel quartiere di Neudorf, nel palazzo in cui vive il 29enne. Ma l'operazione è stata infruttuosa. 
L’uomo era sfuggito all’arresto stamane durante una perquisizione nella sua abitazione, secondo quanto riferisce Bfm-Tv. L’operazione era stata organizzata nell’ambito di un’inchiesta per rapina. Secondo la stessa fonte, l’uomo, nato a Strasburgo, risiede nel quartiere di Neudorf, dove è ora circondato dalle forze di sicurezza.

IL SINDACO: "CI SAREBBE UN SECONDO SOSPETTATO". Una seconda operazione di polizia è in corso a Place Broglie, nel centro storico di Strasburgo. Lo rende noto il sindaco della città affermando che «c'è un secondo sospettato» che sarebbe implicato nella sparatoria.

Foto e mappa

L’attentatore avrebbe esploso diversi colpi d’arma da fuoco nella rue del Grandes Arcades, vicino alla Place Kléber, dove si trova il mercatino e si sarebbe poi dato alla fuga in direzione della Grand’Rue, dove testimoni avrebbero udito altri spari. I presenti - tra cui molti turisti, numerosi nella stagione prenatalizia - si sono dati alla fuga tra scene di panico.
La polizia ha isolato la zona per un raggio di circa 200 metri attorno alla piazza Gutenberg, il traffico è stato deviato, mentre le ambulanze correvano verso il centro. Una fonte della polizia ha subito ipotizzato la matrice terroristica dell’azione. Negli ospedali locali è scattato il "piano bianco", ovvero la massima allerta per le situazioni di crisi.

I TERRIBILI MOMENTI DEGLI SPARI: LA GENTE URLA E FUGGE. TRE VIDEO POSTATI SU TWITTER

I TESTIMONI: "PRIMA COLPI DI PISTOLA, POI LE ARMI AUTOMATICHE". Le drammatiche testimonianze di alcuni testimoni della sparatoria a Strasburgo

Secondo Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, potrebbero esserci 4 morti e tre attentati in città. Tajani ha postato anche un video: 

Diretta da #Strasburgo in seguito alla notizia degli attacchi https://t.co/I4HWddUTRw

— Antonio Tajani (@Antonio_Tajani) 11 dicembre 2018
 

Poco dopo la diffusione delle prime notizie sugli spari, il vicesindaco Alain Fontanel ha confermato via Twitter: «Spari nel centro di Strasburgo». Gli spari si sarebbero verificati al mercato di Natale. L’area intorno al centro storico è stata blindata. 

"Attentato terroristico in corso a Strasburgo nel centro. Spari sulla folla ai mercatini. Ci sono morti e feriti. Noi della delegazione 5 stelle siamo al sicuro. State tranquilli". E’ il tweet dell’eurodeputato 5 Stelle Dario Tamburrano. Oggi a Strasburgo c'è stata la plenaria dell’Europarlamento.

LA TESTIMONIANZA DEL RAVENNATE ROBERTO PASINI: "SPARANO, MA SONO AL SICURO".

© RIPRODUZIONE RISERVATA