Sei in Archivio

a Bologna

49enne parmense muore in casa: disposta l'autopsia per chiarire le cause

12 dicembre 2018, 15:51

49enne parmense muore in casa: disposta l'autopsia per chiarire le cause

Sarà l’autopsia disposta dal pm di turno Domenico Ambrosino a chiarire le cause della morte di una donna di 49 anni, originaria del Parmense, deceduta ieri sera nell’appartamento nel centro di Bologna che condivideva con il compagno, un 31enne di nazionalità pachistana. Sul corpo non c'erano segni di violenza e la prima ipotesi è che a ucciderla possa essere stata l’assunzione di una quantità eccessiva di farmaci antidepressivi, non è chiaro se presi per errore.
A dare l’allarme è stato il convivente, che verso le 20 l’ha trovata riversa a terra in bagno dopo avere sentito un tonfo. L'ha soccorsa e portata a letto, poi ha avvisato il 118 ma poco dopo il loro arrivo i medici hanno dovuto constatare il decesso della 39enne. La coppia viveva in una casa molto disordinata e in condizioni igieniche precarie. Nel tardo pomeriggio, poco prima del malore della donna, era mancata la corrente elettrica forse per un sovraccarico e l’uomo non era riuscito a riattivarla. Anche durante l’intervento dei soccorritori e della Polizia, sul posto fino a tarda sera con la scientifica e la squadra mobile, l’appartamento era completamente al buio. In casa sono state trovate confezioni semivuote di farmaci antidepressivi che il compagno ha detto avere acquistato da poco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA