Sei in Archivio

FIDENZA

Elezioni: Daniele Aiello è il primo candidato sindaco

Ex assessore con Cantini, scende in campo: "Ho acquisito esperienza"

16 dicembre 2018, 15:59

Elezioni: Daniele Aiello è il primo candidato sindaco

Dopo l'annuncio di ieri che il centrodestra fidentino (Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia) correrà unito alle amministrative, Daniele Aiello è il primo fidentino che ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco, per le prossime elezioni amministrative.

Candidatura che ha presentato durante un incontro, alla presenza dei suoi sostenitori. Fra questi, l’ex sindaco Mario Cantini, Giampaolo Lavagetto, Carduccio Parizzi, Chiara Grassani, Eleonora Cergnul e altri.

«Perché mi candido? Credo di aver acquisito una certa esperienza, in passato, come amministratore della “cosa pubblica” fidentina, in qualità di assessore allo sport, politiche giovanili, rapporti con il cittadino e ho dato tutto me stesso per realizzare progetti, di cui alcuni sono ancora in vigore. Come, ad esempio, l’approvazione di un regolamento a tutela e benessere degli animali che tra i suoi compiti aveva (e ha) quello di perseguire ogni atto di crudeltà verso questi, l’aver dato una sede a diverse associazioni giovanili attive nella nostra città, concesso un contributo alle famiglie per favorire l’attività sportiva dei ragazzi (Credit Sport, oggi purtroppo ridotto nelle risorse economiche e nelle modalità di erogazione), la riduzione di alcune tariffe dei nostri impianti sportivi. E ancora avere dotato molte piazze e punti della città di una rete wi–fi gratuita».

Aiello ha quindi parlato delle proposte che ha formulato in questi mesi, grazie al contributo della associazione che presiede, Obiettivo Comune. «Ci siamo occupati di diversi temi per noi importanti, formulando proposte come la gratuità degli asili nido per i genitori che lavorano, la semplificazione e la sburocratizzazione dei regolamenti comunali, l’esenzione del pagamento delle soste tutti i sabati, le agevolazioni fiscali per le tasse di competenza alle imprese che assumono cittadini residenti, senza tralasciare temi fondamentali come la sicurezza, le politiche giovanili, il sostegno alle famiglie per le attività sportive dei figli minori. Consapevoli che il percorso da fare per arrivare a un programma condiviso tra tutti i soggetti che non si riconoscono nell’attuale amministrazione e che hanno la volontà di proporre alla cittadinanza un’alternativa di governo sia una vera e propria necessità per il bene di Fidenza, sono più che intenzionato a dare la mia disponibilità e il mio contributo mettendoci la mia faccia. Io ci sono e ci metterò tutto me stesso». Daniele Aiello ha quindi concluso spiegando che chiunque vorrà condividere il suo programma e i suoi obiettivi, sarà bene accetto. s.l.