Sei in Archivio

Varchi elettronici

Nuove telecamere sul Lungoparma e in via Garibaldi

di Pierluigi Dallapina -

16 dicembre 2018, 21:37

Nuove telecamere sul Lungoparma e in via Garibaldi

L'annuncio era stato dato nei giorni scorsi e ora c'è la data ufficiale di accensione, quindi è meglio segnarsela sul calendario per evitare di prendere multe. Anche se le telecamere che attiverà il Comune a protezione delle corsie preferenziali degli autobus e dell'isola ambientale di borgo Giacomo Tommasini non avranno altra funzione che non quella di far rispettare divieti già in vigore da parecchio tempo.
I primi due varchi attivati saranno quelli in viale Mariotti, all'altezza di via Pigorini, e in via Garibaldi, in corrispondenza dell'incrocio con via Bodoni. Come spiega Tiziana Benassi, assessore all'Ambiente e alla Mobilità, le telecamere saranno accese il 10 gennaio e, diversamente da quanto accade per i varchi elettronici in corrispondenza delle zone a traffico limitato, non ci saranno i 20 giorni di esercizio provvisorio per consentire agli automobilisti di assimilare la nuova modalità di controllo del traffico.
La telecamera posizionata in viale Mariotti sorveglierà la corsia preferenziale per gli autobus che percorre il Lungoparma dalle incursioni degli automobilisti che salgono da via Pigorini e poi svoltano a sinistra.
In via Garibaldi gli occhi elettronici impediranno a chi proviene da via Bodoni di girare a destra e proseguire verso la zona monumentale del centro storico.
Il varco elettronico che il primo febbraio entrerà in funzione a pieno regime all'angolo tra borgo Giacomo Tommasini e via Nazario Sauro, ribadisce l'assessore, «a differenza dei varchi delle zone a traffico limitato sarà sempre in funzione, in quanto sorveglierà l'isola ambientale che già da tempo esiste in borgo Giacomo Tommasini».
Questo varco farà scattare le sanzioni dal primo febbraio ma, a differenza di quanto accadrà in viale Mariotti e in via Garibaldi all'angolo con via Bodoni, l'amministrazione comunale ha previsto un periodo di esercizio provvisorio di almeno 20 giorni, durante i quali sarà garantita la presenza degli agenti della polizia municipale per spiegare agli automobilisti le novità in materia di controlli.