Sei in Archivio

libri

"Il bugiardino dei libri" di Marilù Oliva: "Il libro degli esseri a malapena immaginabili"

18 dicembre 2018, 11:45

TITOLO: Il libro degli esseri a malapena immaginabili
AUTORE: Caspar Henderson
TRADUTTORE: Massimo Bocchiola
ILLUSTRATORE: Roberto Abbiati
EDITORE: Adelphi
ANNO: 2018
________________________________

Composizione ed eccipienti:
Questo libro di oltre 500 pagine, dotato di un ricco corredo iconografico di disegni e di fotografie e di una bibliografia conclusiva, si avvale di una grafica che gioca sul rosso porpora/nero/bianco. Si tratta di un fantasmagorico bestiario che contempla diversissime tipologie di esemplari del mondo animale e circa due terzi delle creature che danno titolo ai capitoli sono marine. Ma non solo. Spugne, assolotti, stomatopodi, macachi, ragni saltatori dallo sguardo inquietante e altre creature straordinarie. Accanto a nomi scientifici e comuni, a immagini bizzarre che catturano lo sguardo, si dispiega l’infinita meraviglia del mondo, dal macro delle balene al micro dei foraminiferi.

Scoprirete curiosità che hanno un legame profondo con noi. Come ad esempio che gli occhi più antichi di cui abbiamo testimonianza fossile risalgono a 543 milioni di anni fa. O che il mare è invaso da virus – centinaia di migliaia in ogni goccia – e, ogni minuti, per colpa loro muoiono cento milioni di tonnellate di organismi microbici.

Una sorta di corposa kermesse di rivelazioni etologiche, che dimostrano come la biologia evolutiva possa elargire un senso della dell’esistenza più completo e attento. Che palesano inoltre quanto l’intelligenza caratterizzi diverse forme di vita, perfino quelle insospettabili. E anche la nostra di Homo, nonostante le sciocchezze che commettiamo e nonostante la nostra inguaribile, istintiva propensione (secondo il filosofo Nick Bostrom) all’autodistruzione.

Indicazioni terapeutiche:
Cura il senso di alienazione
Stimola la curiosità
Protegge dalla contemplazione ombelicale

Consigliato a tutti, benefico:
Chi si sente strano
Chi non cura i dettagli
Chi ha paura del diverso
Chi non viaggia.
Chi soffre di gotta per consumo eccessivo di carne.
Chi soffre di aracnofobia, zemifobia e murneofobia.

Controindicazioni:
Questo libro non è adatto per chi non ha mai guardato le onde del mare.

Posologia, da leggersi preferibilmente:
Sintonizzandovi sulle armonie del mondo.


Effetti indesiderati:
Vi verrà voglia di fare un bagno insieme ai delfini.

Avvertenze:
Da conservare di fianco a Il libro degli esseri immaginari di Jorge Luis Borges, alla Storia degli animali di Aristotele e alla Storia naturale di Plinio il Vecchio

Pillole:
«(I bestiari) insieme alle mirabolanti illustrazioni, alla zoologia strampalata e alle parabole religiose, contengono gemme di acuta osservazione, tentativi di capire e trasmettere la vera realtà delle cose».

«La bellezza riesce a farci vedere che le cose esistono indipendentemente da noi e dalle nostre emozioni, per quanto queste sembrino potenti. Inoltre ci costringe a un’attenzione completa. Due qualità, queste, che portano vantaggi alla scienza e alla sapienza umana».

«Comprendere con più sicurezza i nostri limiti non è comunque un male. Potremmo infatti apprezzare meglio la bellezza del volo negli altri animali, ricordandoci che, per quanto sembri impossibile, un tempo sono davvero esistite creature come Quetzalcoatlus che era pesante come noi ma riusciva nondimeno ad alzarsi in volo».
L’autore: Caspar Henderson è autore di documentari per la BBC e collaboratore per il « Financial Times» e il «New Scientist».


Il Bugiardino è una farmacia virtuale dove i libri vengono trattati come preziosi rimedi per i nostri mali. Ideato e curato da: Marilù Oliva vive a Bologna, dove scrive e insegna lettere alle superiori.

Ha pubblicato con HarperCollins il thriller "Le spose sepolte"

Con Elliot è uscita la Trilogia della Guerrera, seguita, nel 2015, dalla Trilogia del Tempo, di cui Questo libro non esiste (2016) ha vinto il Premio Scerbanenco dei Lettori. I suoi romanzi sono di ambientazione noir, con uno sguardo particolare verso alcuni aspetti sociali e verso quelle persone che l'autrice definisce "categorie non protette" (precari, anziani, folli, disillusi e sognatori) e con un procedimento investigativo attento, che però resta in secondo piano rispetto all'indagine umana. Da sempre si occupa di questioni di genere e di attualità. Ha curato due antologie patrocinate da Telefono Rosa: Nessuna più – 40 autori contro il femminicidio (2013) e Il mestiere più antico del mondo? (novembre 2016), progetti nei quali ha coinvolto autori come Maurizio de Giovanni e Dacia Maraini.

Collabora con diverse riviste, tra cui Huffington Post, ed è caporedattrice del blog letterario Libroguerriero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA