Sei in Archivio

Calciomercato

Mourinho all'Inter: tifosi in delirio e ci crede anche Moratti

Per gli scommettitori crollano le quote per un ritorno dello Special One.

19 dicembre 2018, 12:20

Mourinho all'Inter: tifosi in delirio e ci crede anche Moratti

I tifosi interisti non sono divisi sul possibile ritorno di José Mourinho all'Inter: la stragrande maggioranza del tifo nerazzurro non vede l'ora di rivederlo sulla panchina del Biscione, e l'esonero dal Manchester United ha aumentato le probabilità di un ritorno a Milano dopo l'addio seguito al magico Triplete del 2010.

La lontananza, i continui riferimenti al club nerazzurro e le punzecchiature alla Juventus (l'ultima il celebre gesto della mano sull'orecchio dopo la vittoria in Champions) hanno rafforzato l'amore del popolo interista per lo Special One, e ora a crederci è anche un tifoso doc come Massimo Moratti.

"Sono affezionato a Mourinho, sarò sempre vicino a lui. Per la panchina si fanno i nomi di Simeone e José? Sono due persone che ho conosciuto e alle quali ho voluto bene, certo è che Mourinho è uno speciale... Ciò non toglie tuttavia che in questo momento abbiamo un allenatore come Spalletti che deve ancora dimostrare tutta la sua bravura. Lasciamogli il tempo di farlo", le parole dell'ex patron dell'Inter riprese alla cena di natale dei nerazzurri.

Secondo i bookmakers inglesi la quota per un ritorno di Mou all'Inter è crollata a 7/2, come quella del Real Madrid, dopo l'esonero dai Red Devils. Le due squadre sono le favorite per essere la prossima destinazione dello Special One, in cerca di riscatto e di rilancio dopo il flop inglese.

Moratti ha parlato anche della stagione nerazzurra, che ha subito una battuta d'arresto importante dopo l'eliminazione in Champions: "Io credo che l’Inter deve puntare alla prossima Champions League. E in stagione non dimentichiamo l’Europa League e la Coppa Italia, certamente non possono essere sottovalutate. A Natale ci si riempie di speranze anche per l'anno che verrà. Dimentichiamo le ultime disavventure che però possono servire come esperienze. Icardi? Spero che rimanga all'Inter, certamente è più determinato e determinante nella squadra. E quindi è un giocatore che non possiamo perdere. Adesso dipende anche da loro, da come lo vogliono gestire: credo però che alla fine si metteranno d’accordo. Lo spero".

Mourinho all'Inter: tifosi in delirio e ci crede anche Moratti