Sei in Archivio

Reggio Emilia

Tenta una rapina, poi urta un'auto e ferisce i pedoni: arrestato

Serata di follia a Reggio Emilia, interviene la Polizia

22 dicembre 2018, 18:33

Tenta una rapina, poi urta un'auto e ferisce i pedoni: arrestato

Un arresto, due feriti e diverse macchine distrutte. E’ il bilancio di una serata di follia che ha visto protagonista un trentenne reggiano finito poi in manette. L’uomo, stando alle ricostruzioni della polizia, avrebbe prima tentato una rapina in una sala slot; non riuscendoci, è salito in macchina per poi tamponare le auto che gli si paravano davanti e a tentare di investire i pedoni, ferendone due.

L’episodio è avvenuto intorno alle 18 di ieri fra via da Torricella e via Settembrini, a Reggio Emilia. L’uomo avrebbe puntato di proposito le altre macchine, riuscendo a tamponarne nove nel giro di pochi minuti, tre di queste erano in movimento, con a bordo i rispettivi conducenti; le altre sei, invece, erano parcheggiate. Come se non bastasse, però, il trentenne si è scagliato anche contro i pedoni, investendone due. Tutti i feriti sono stati accompagnati in ospedale al pronto soccorso: i due automobilisti hanno ricevuto prognosi lievi di dieci e quattro giorni, così come i due pedoni. Tutti sono stati dimessi già ieri sera e non hanno riportato ferite gravi. 

Il trentenne, già noto alle forze dell’ordine, ha invece continuato la sua corsa fino a quando non ha incrociato la polizia in via Settembrini. Qui, prima non si è fermato all’alt degli agenti, speronando la loro auto, poi alla fine, accerchiato, si è dovuto arrendere. Il trentenne è stato quindi arrestato per tentata rapina, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali dolose aggravate e danneggiamento delle auto, compresa quella della polizia. Dovrà rispondere anche di guida senza patente e il rifiuto di sottoporsi ai test per verificare la quantità di alcol nel sangue e l’uso di sostanze stupefacenti.