Sei in Archivio

IL TEST

Audi e-tron, il Suv elettrico a prova di deserto

In arrivo l'inedito EV 5 posti con 408 Cv e prestazioni top

di Andrea Silvuni -

29 dicembre 2018, 16:59

Audi e-tron, il Suv elettrico a prova di deserto

ABU DHABI Nessun miraggio sulle dune del deserto di Al Alwir a un centinaio di km dalla caotica Abu Dhabi. Il suv 100% elettrico che sfreccia come un missile sul fondo battuto e non fa una grinza quando le ruote incontrano la sabbia più morbida - il tutto in un completo silenzio che non disturba cammelli e altri "abitanti" di quelle lande - è una concretissima realtà, voluta e perseguita da Audi fin dal 2009, quando venne presentato il concept e-Tron.


Ora, a dieci anni di distanza, la Casa dei Quattro Anelli dimostra con la versione di produzione che il suv a batteria e-Tron non solo pronto per attaccare i mercati nell’importante nuovo segmento delle auto elettriche premium, ma si propone come riferimento, oscurando con la stessa velocità con cui il sole tramonta sul deserto altri modelli che sono già in vendita ma hanno suscitato qualche critica e qualche dubbio.


Al volante di e-Tron la prima considerazione che viene spontanea è quella relativa all’appartenenza di questo modello - rivoluzionario al 100% - al mondo Audi. Ci si sente a casa, anche se questa può essere considerata una "macchina del tempo" proiettata verso il prossimo decennio, quando la gamma e-Tron si allargherà con altri modelli. Nonostante l’assenza del motore termico sotto al cofano, e-Tron ha quel carattere sportivo e quella eleganza generale che i modelli di Ingolstadt sanno garantire, e soprattutto non indulge in quelle ostentazioni - tipo lucette e fregi azzurri - che nell’immaginario di alcuni progettisti non possono mancare quando l’auto è elettrica. Non dissimile nella forma e nelle dimensioni dal recente suv Q8, e-Tron offre lo stesso apprezzabile compromesso fra ingombri (perfetti anche per la guida urbana ) e spaziosità interna, divanetto posteriore compreso.


Gli oltre 10 anni di sviluppo sono serviti non solo a passare - senza alterare il Dna d’origine - dal rifornimento al distributore al pieno di energia fatto alla colonnina elettrica (a casa servono 8 ore e mezzo, tempo che può scendere a seconda del tipo di connessione e alla tensione della rete) ma a sviluppare soluzioni, come l’aerodinamica attiva per il radiatore o la gestione computerizzata della trazione integrale Quattro ottenuta con motore elettrico posteriore, che serviranno certamente a migliorare anche le prossime Audi con motore a benzina o a gasolio.


Su strada asfaltata e-Tron si guida esattamente come ci si aspetterebbe da un suv dei Quattro Anelli con queste dimensioni, con cinque comodi posti e con 408 Cv sotto al cofano. Solo che il funzionamento - assolutamente silenzioso - è progressivo e molto dinamico, come nemmeno il migliore dei propulsori termici sovralimentati saprebbe fare.
La coppia di 664 Nm viene erogata istantaneamente, in soli 250 millesimi di secondo, e la sensazione di perfetto controllo della stabilità - sulle dune di Al Alwir come sui 21 tornanti della Jebel Hafeet Road, che si arrampica il quasi 12 km fino a 1.290 metri di livello - è rassicurante, senza nulla togliere alle emozioni e al piacere di guida. Ci sono 7 posizioni per la regolazione della dinamica di marcia Drive Select, e un lunghissimo elenco di sistemi di assistenza elettronica e gestione dell’assetto e della trazione integrale.


E’ evidente che sfruttando al massimo la potenzialità del sistema di propulsione di e-Tron (che sfrutta, va ricordato due motori elettrici alimentati da una batteria da 95 kWh) lo scatto da 0 a 100 km/h viene realizzato in soli 5,7 secondi, mentre la velocità di punta è correttamente limitata a 200 km/h. E' evidente che un uso sportivo riduce l’autonomia elettrica ma nell’impiego normale di un elegante e comodo suv come e-Tron (soprattutto in presenza di ferrei limiti di velocità, ormai riscontrabili sulle strade di tutto il mondo) i 400 km dichiarati da Audi non sono egualmente un 'miraggio'.


E l’oasi in cui sostare durante un viaggio più lungo è rappresentata da una colonnina speciale (per fortuna si stanno diffondendo) da 150 kW, con cui le 60 celle della batteria da 396 raggiungono l’80% della carica in mezz'ora. Per il nuovo Audi e-tron gli ordini sono aperti diversi mesi, partendo da 83.930 euro, ma la prevendita vera e propria inizierà da gennaio con consegne previste nel primo trimestre 2019.