Sei in Archivio

bolzano

Bimba reggiana muore sulle piste da sci: ci sono due indagati

Indagata la mamma (ancora gravissima) e un responsabile della società che gestisce il comprensorio sciistico del Corno del Renon

05 gennaio 2019, 16:20

Bimba reggiana muore sulle piste da sci: ci sono due indagati

A seguito del tragico incidente con lo slittino, in cui ieri al Corno del Renon in Alto Adige, una bimba di 8 anni di Reggio Emilia ha perso la vita, la Procura di Bolzano ha aperto un’inchiesta. Al vaglio vi sarebbero i cartelli e le indicazioni per chi pratica questo sport. Sarà cura degli inquirenti anche accertare se le protezioni collocate lungo il tracciato della pista "nera" riservata a sciatori esperti erano sufficienti.
In serata è emerso che ci sono due indagati. La Procura di Bolzano ha iscritto nel registro la madre della bambina, la 38enne Renata Dyakowska, e un responsabile della società che gestisce il comprensorio sciistico del Corno del Renon. L'ipotesi di reato è di omicidio colposo. La Procura, inoltre, ha posto sotto sequestro la pista nera «Schwarzsee 2» su cui è avvenuto l’incidente. Oggi è stato effettuato un sopralluogo dal pm di turno, Luisa Mosna.

LA MAMMA E' ANCORA GRAVISSIMA. Renata Dyakowska, la mamma della piccola Emily Formisano, si trova ancora in gravissime condizioni all’ospedale di Bolzano. Mamma e figlia ieri al Corno del Renon avevano noleggiato una slitta, ma invece di scendere alla stazione intermedia della cabinovia e prendere la pista per gli slittini, sono salite a monte. Per raggiungere la pista dedicata agli slittini sono scese, forse per sbaglio, per la pista da sci che però, essendo una pista "nera", era molto ripida (ha una pendenza del 40%). Mamma e figlia sul loro slittino hanno preso velocità, andandosi a schiantare contro un albero. Mentre la piccola è morta sul colpo, la madre è stata trasportata all’ospedale con un politrauma.