Sei in Archivio

VENEZIA

Battisti: Sabbadin,nessun perdono,qualcuno si cucia la bocca

Rientro in Italia rappresenta un risultato storico

14 gennaio 2019, 16:50

(ANSA) - VENEZIA, 14 GEN - "Io non perdono nessuno e i 'buonisti' a tutti i costi dovrebbero cucirsi la bocca": così all'ANSA Adriano Sabbadin, il macellaio di Santa Maria di Sala (Venezia) figlio di Lino, ucciso da un commando dei Proletari armati per il comunismo. L'uomo ha voluto ascoltare la conferenza stampa tenuta dal ministro della giustizia Alfonso Bonafede e concorda con l'esponente dell'esecutivo sul fatto che il rientro in Italia di Cesare Battisti "rappresenti un risultato storico".

© RIPRODUZIONE RISERVATA