Sei in Archivio

MOTORI

Toyota, la nuova RAV4 abbandona il diesel e si innamora degli spigoli

30 gennaio 2019, 21:09

Toyota, la nuova RAV4 abbandona il diesel e si innamora degli spigoli

Tutto si può dire, di nuova Toyota RAV4, tranne che non legga i giornali e passi al vaglio testi e foto. Per lo stile, la quinta generazione dello storico «Recreational Active Vehicle» giapponese trova ispirazione direttamente in casa: forme tutte svasature e spigoli, proprio come CH-R, modello al quale «ruba» anche la piattaforma.

Estetica a parte, nuova RAV4 scarta il diesel una volta per tutte e giura fedeltà alla filosofia ibrida, coltivando una tecnologia di cui Toyota è titolare di brevetto, e soprattutto mettendosi al riparo da divieti di circolazione e scherzi del mercato, che al gasolio sta voltando le spalle. Battezziamo pure l’edizione in vendita dal prossimo aprile RAV4 Hybrid: il solito 2.5 a benzina (perfezionato nella combustione) viene accoppiato a un motore elettrico da 88 kW, per una potenza di sistema di 222 Cv.

Esiste poi l’alternativa a trazione integrale: all’asse posteriore trasmette forza motrice un elettrico supplementare da 40 kW, il Trail Mode (differenziale a controllo elettronico) completa poi la funzione 4x4. Lungo come l’antenata (4,60 metri), in formato 2019 il Suv asiatico guadagna spazio (+3 cm di passo, 580 litri di vano bagagli) e fa spesa di tecnologia digitale: strumentazione virtuale di serie, display touchscreen da 8” a sbalzo e più rapido che non un tempo. Tre allestimenti (Active, Style e Lounge), listino prezzi da 34.550 euro. Surplus di 2.500 euro per le quattro ruote motrici, sconto di 4.600 euro su ogni esemplare fino a fine marzo. L.C.