Sei in Archivio

sicurezza

Videosorveglianza: assegnati dal Viminale 280mila euro a 7 Comuni del Parmense

In arrivo in totale 3,49 milioni di euro per i Comuni dell'Emilia-Romagna. Salvini: "E' solo il primo passo"

06 febbraio 2019, 17:00

Videosorveglianza: assegnati dal Viminale 280mila euro a 7 Comuni del Parmense

Per la videosorveglianza il Viminale ha annunciato uno stanziamento di 3.498.368,68 euro per i Comuni dell’Emilia-Romagna. Di questi, 280mila euro saranno assegnati al Parmense (Fidenza, Parma, Fontanellato, San Secondo con Sissa Trecasali, Fontevivo e Roccabianca).

"Si tratta dei fondi dell’ultimo bando. È solo un primo passo, perché il governo ha già stanziato altri 90 milioni previsti dal decreto Sicurezza - dice un comunicato del ministero dell'Interno -. Uno sforzo finanziario aggiuntivo che intende aumentare il numero di Comuni coinvolti in tutta Italia. L’obiettivo è migliorare il controllo del territorio, con una particolare attenzione ai centri più piccoli". 

In provincia di Bologna arriveranno 657.500 euro, in quella di Ferrara 432.943,31 euro, in quella di Forlì-Cesena 232.300 euro, in quella di Modena 369.581,69 euro, in provincia di Parma arriveranno 280.056,55 euro, in quella di Piacenza 385.800 euro, in quella di Ravenna 746.415,89 euro, in quella di Reggio Emilia 112.111,24 euro e in quella di Rimini 281.660 euro. 

“Avevamo promesso attenzione e maggiore sicurezza alle comunità locali - commenta il ministro dell’Interno Matteo Salvini -. Il finanziamento agli impianti di videosorveglianza va in questa direzione e si aggiunge al fondo sicurezza urbana per i grandi centri. In questo modo confermo la nostra determinazione per contrastare tutti i fenomeni di illegalità, dalla microcriminalità alle grandi piazze di spaccio. E ora, in vista della bella stagione, stiamo rinnovando l’operazione Spiagge Sicure per combattere l’abusivismo commerciale e la contraffazione in più di cento Comuni turistici. Siamo attenti anche alla crescita economica del territorio: abbiamo assegnato 400 milioni di euro per i Comuni sotto i 20mila abitanti, erogato fondi alle Province delle regioni a statuto ordinario per la manutenzione di scuole e strade. Tutte decisioni arrivate dopo anni di tagli indiscriminati. Dalle parole ai fatti”. 

RAINIERI (LEGA): "RISPOSTA CON I FATTI, PIZZAROTTI E BONACCINI NON POSSONO PIU' LAMENTARSI". “È finito il tempo dello scarico di responsabilità da parte di regioni e comuni sulla sicurezza, perché ora gli amministratori che vogliono seriamente risolvere questo problema possono contare su ingenti e maggiori risorse dedicate”. E' questo il commento del vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna Fabio Rainieri (Lega), alla notizia che sono in arrivo più di 280.000 euro per la videosorveglianza in 6 diverse realtà della provincia di Parma che avevano partecipato ad un bando specifico emanato dal Governo nazionale: Fidenza, Parma, Fontanellato, San Secondo con Sissa e Trecasali, Fontevivo e Roccabianca.
“Questi finanziamenti sono solo una prima parte di quanto il Ministro dell’interno Matteo Salvini ha fatto stanziare per le misure finalizzate a migliorare la prevenzione e il contrasto alla criminalità e all’illegalità perché a breve arriveranno anche sul nostro territorio parte dei 90 milioni previsti dal decreto sicurezza – ha quindi proseguito il Consigliere regionale leghista – Si tratta di una promessa mantenuta dalla Lega, verso quei cittadini che chiedono più sicurezza e che sono scontenti e arrabbiati con gli amministratori PD come Bonaccini o vicini al quel partito come Pizzarotti che su questo grave e sentito problema non hanno saputo far altro che dire qualche parola per cercare di scaricare su altri responsabilità che sono anche loro. La risposta con i fatti di Salvini e della Lega arriva anche a loro. Ora non possono più lamentarsi”.