Sei in Archivio

COLLECCHIO

Centrosinistra, oggi le primarie. Dondi o Galli, chi sarà la candidata sindaca?

17 febbraio 2019, 11:00

Centrosinistra, oggi le primarie. Dondi o Galli, chi sarà la candidata sindaca?

Giornata cruciale per il centrosinistra a Collecchio: si vota oggi per le primarie. Seggi aperti dalle 8 alle 20 a Collecchio, a Casa I Prati, ad Ozzano Taro nel centro civico, a Gaiano nel centro civico e a Madregolo al bar Roma. Possono votare i residenti nel comune di Collecchio dai 16 anni in su e gli stranieri con regolare permesso di soggiorno, esibendo un documento di identità o equivalente.

Si confrontano Maristella Galli, 64 anni, insegnante: è stata assessore alla Cultura e Pari opportunità nel corso del secondo mandato del sindaco Romanini, dal 2004 al 2009, e vicesindaco, con delega alla Cultura, Ambiente e Pari opportunità, durante il primo mandato di Bianchi dal 2009 al 2014.

La sfidante, Silvia Dondi, 41 anni, architetto, sposata, due figli: è stata eletta la prima volta nel 2009, nel primo mandato del sindaco Bianchi, ed ha ricoperto, dal 2009 al 2014, l’incarico di assessore allo Sport. Nel secondo mandato di Bianchi, da 2014 ad oggi, quello di assessore al Bilancio, Edilizia scolastica e Sport.

La vincitrice sarà il candidato ufficiale del centrosinistra alle elezioni per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale in programma domenica 26 maggio. Il sindaco uscente, Paolo Bianchi, non può ricandidarsi come primo cittadino, avendo già fatto due mandati. Le due sfidanti puntano sull’ascolto dei cittadini e si sono confrontante in occasione di incontri pubblici a Collecchio e nelle frazioni.

Maristella Galli ha presentato le sue linee programmatiche che puntano su ambiente, benessere e cultura. Punta alla messa in sicurezza idrogeologica di Gaiano e Ozzano, alla riduzione dei rifiuti, al miglior utilizzo del centro di raccolta ed all’incentivazione della mobilità sostenibile, al sostegno al lavoro ed alle piccole attività produttive, all’attenzione alle nuove povertà, a nuovi alloggi per anziani e disabili con spazi e servizi comuni, alla promozione di eventi legati alle arti ed allo spettacolo.

Silvia Dondi propone una linea politica in continuità con quanto fatto fino ad oggi come la nuova scuola Verdi e il progetto di «Nido 365», nido aperto tutto l’anno, e guarda all’innovazione per gestire il cambiamento, confidando in un coinvolgimento dei giovani per la predisposizione del programma di mandato, per sostenere ragazzi e le famiglie, per conciliare i tempi di casa e lavoro e sostenere i ragazzi con disabilità. Entrambe puntano su un miglioramento della sicurezza.

G.C.Z.