Sei in Archivio

Rugby

Le «Donne d'azione» in città per combattere il tumore ovarico

Domani nella club house dell'Amatori un incontro dedicato alla salute

20 febbraio 2019, 16:37

Le «Donne d'azione» in città per combattere il tumore ovarico

Domani alle 18, la società di rugby Amatori Parma Rugby ospiterà nella club house una tappa del tour «Donne d’azione», ovvero un incontro di informazione gratuita sul tumore ovarico, organizzato dalla Federazione Italiana Rugby Comitato Emilia Romagna in collaborazione con Loto Onlus (www.lotonlus.org).

Da anni Loto è lo sponsor etico della Nazionale femminile di Rugby: una sinergia nata dal tema comune della lotta di chi è in campo e chi fuori, e dall'impegno condiviso nel cercare di essere di sostegno alla comunità dei cittadini.

La patologia di cui si occupa Loto, il tumore ovarico, è chiamato il “killer silenzioso”, per via dei sintomi non riconoscibili, e ha una percentuale di mortalità di oltre il 70%, quindi la diagnosi precoce è fondamentale.

«Gli incontri vogliono essere un momento di informazione sul tema della salute delle donne ed essere di reciproco sostegno per poter superare la paura» afferma Erika Morri, ex nazionale femminile, consigliere Fir e ambasciatrice del progetto Loto.

«L'obiettivo è far sì che i valori del rugby diventino ancora più concreti, attraverso un tema che esce dal campo e si fonde con la vita di tutti i giorni, mantenendo l’atmosfera da spogliatoio».

Il tour «Donne d’azione» tocca tutte le squadre femminili di serie A di rugby, e le città che ospitano il torneo del Sei Nazioni in rosa.

Tappa a Parma, quindi, due giorni prima della sfida Italdonne contro l'Irlanda prevista per sabato alle 19,45 allo Stadio Lanfranchi.