Sei in Archivio

genova

Ponte Morandi: decise col parmigiano Coppe red zone e misure sicurezza

20 febbraio 2019, 12:50

Ponte Morandi: decise col parmigiano Coppe red zone e misure sicurezza

E’ durata circa tre ore la riunione della Commissione esplosivi in prefettura che deve decidere sul piano di demolizione con l’esplosivo delle pile dell’ex viadotto Morandi. La Commissione, che tra l’altro ha visto la partecipazione di tutti i soggetti interessati (oltre agli esperti esplosivisti della Siag di Parma, la struttura commissariale e le forze dell’ordine anche Arpal e Ireti), deve decidere sull'ampiezza della zona rossa che si estenderà anche in una no fly zone e su tutte le misure di sicurezza che vanno dalla dispersione di polveri alle vibrazioni al suolo determinate dall’esplosione.
Secondo quanto appreso, le cariche di dinamite verranno collocate in appositi fori praticati sui bracci e sul piede del pilone e i detonatori collegati per provocare un’implosione della struttura e il conseguente collasso.