Sei in Archivio

spaccio

Ovuli di cocaina in casa: arrestato Botti, storico allenatore di pallavolo

06 marzo 2019, 06:03

Ovuli di cocaina in casa: arrestato Botti, storico allenatore di pallavolo

«Ma quello lo conosco, l’ho visto in televisione». Il poliziotto appostato da ore davanti a un’abitazione della prima periferia ha avuto una specie di folgorazione: quell’uomo uscito da casa tutto trafelato, in effetti, era un volto abbastanza noto del piccolo schermo. Pochi minuti più tardi, Marco Botti, 50enne, storico allenatore di pallavolo che allenato fino all'A2 femminile, nonché ideatore e ironico interprete del docu-reality “On the beach”, è stato arrestato per una storia di cocaina. Ieri mattina gli uomini della squadra mobile gli hanno scovato oltre un etto di droga purissima, già suddivisa in ovuli conservati nella custodia di una telecamera in casa, e altri 50 grammi addosso. Così sono scattate le manette per possesso di droga e detenzione ai fini di spaccio. Botti è stato fermato e perquisito all’uscita di casa e, addosso, gli sono stati trovati cinque ovuli pieni di coca, già più di quella che la legge definisce “modica quantità.” Ma è nell’appartamento che è stato trovato il resto. Solo nel tardo pomeriggio Botti, nessun precedente alle spalle, è rientrato a casa: è in stato di arresto in attesa dell’udienza di convalida. Di fronte agli uomini della Narcotici, Botti ha subito vuotato il sacco, senza accampare scuse.

La notizia è deflagrata come uno tsunami specialmente negli ambienti della Parma bene, dove tutti lo conoscono. Come sempre in questi casi, nel mondo dei “vip” c'è già chi gli sta facendo il vuoto attorno: telefonini staccati, segreterie che non rilanciano messaggi, nessuno tra i soliti noti della Parma “trendy” vuole commentare questa ennesima storia di coca che circola tra serate e locali alla moda. Nel mirino degli investigatori Botti è finito grazie a una soffiata, probabilmente legata al mondo che riforniva. E il blitz di ieri si è concluso con l’arresto. Che Botti avesse nomi “eccellenti” nel giro di amicizie non è una novità, anche grazie a “Geko Lab”, la casa di produzione televisiva e multimediale che ha fondato da diverso tempo e nota nel mondo della comunicazione cittadina. Costernazione e amarezza trapela dai collaboratori più stretti dell’agenzia che ha conquistato con l’esuberante simpatia: «Non ci posso credere, quando ho saputo la notizia credevo si trattasse di un errore di persona» ha commentato a fatica uno degli storici amici. Il passato di Botti è scandito dalla celebrità ottenuta nello sport della pallavolo. A cominciare dalla stagione d’oro 2001-2002, quando portò la Coop in serie B. Tecnico sportivo, ha importanti trascorsi in serie B1 e B2 e A2 con Cavalca, Guru Volley, Cariparma, Terre Verdiane. E’ stato anche personaggio di spicco del volley nazionale, con esperienze sul campo come allenatore, team manager e anche ispiratore di progetti come On the Beach, il reality show andato in onda su Mediaset nel 2015 e dedicato al Volley Summer Tour, con protagoniste le giocatrici della squadra di volley Pomì Casalmaggiore. r.c.