Sei in Archivio

MARTEDI' 12 MARZO

Aerei: tutti a terra i Boeing 737 Max

12 marzo 2019, 20:19

Aerei: tutti a terra i Boeing 737 Max

Dopo Londra, Parigi e Berlino, anche l’Italia chiude i cieli ai Boeing 737 Max 8, l’aereo precipitato nel disastro di Ethiopian Airlines. Lo stesso hanno già fatto le autorità di mezzo mondo, dall’Australia a Singapore, dalla Cina a Indonesia e Malaysia. Lo stop sullo spazio aereo italiano decorre dalle 21 di stasera. Sotto accusa è il software di cui il colosso americano ha annunciato un aggiornamento. 'Gli aeroplani stanno diventando troppo complessi. Non voglio che Albert Einstein sia il mio pilota. Voglio che grandi professionisti del volo possano prendere il controllo dell’aereo facilmente e rapidamente!', ha twittato il presidente americano Trump.

 VIA DELLA SETA E 5G CINESE, IL MONITO DELL’UE. SALVINI FRENA
"TUTELARE L’INTERESSE NAZIONALE". CONTE RIFERISCE AL COPASIR

'Una tempesta in un bicchier d’acquà, minimizza il ministro Tria. Ma la firma del memorandum con Pechino sulla nuova Via della Seta e la linea da tenere sul 5G cinese continuano ad agitare la maggiorana. Salvini predica prudenza e chiede di 'tutelare l’interesse nazionalè, mentre Di Maio assicura che l'accordo non prefigura nuove alleanze internazionali. Arrivano intanto i paletti della Commissione Ue, che chiede la 'piena unita» degli Stati membri. 'Abbiamo le nostre regole su trasparenza e concorrenza, gli appalti pubblici devono essere aperti a tuttì, dice Katainen. Sul 5G Conte al Copasir.

MAY VERSO UN’ALTRA SCONFITTA SULLA BREXIT, STASERA IL VOTO
FALCHI TORY E NORDIRLANDESI BOCCIANO ANCHE LA NUOVA INTESA

Rischia un’altra, cocente sconfitta la premier britannica Theresa May nel secondo voto ai Comuni sulla Brexit. 'Oggi è il giorno, è il tempo di attuare ciò che il popolo, non questa Camera, ha stabilito nel referendum sulla Brexit, chiedendo un cambiamentò, ha detto la primo ministro aprendo il dibattito e ponendo l’alternativa tra 'questo accordò e il rischio che 'la Brexit vada perdutà. E’ arrivato però il no, oltre che dei laburisti di Corbyn, dei falchi Tory e degli alleati unionisti nordirlandesi del Dup, secondo i quali le intese raggiunte con l'Ue sul backstop 'non soddisfano l’impegno preso dal governo di ottenere cambiamenti legalmente vincolantì.

 TAV, CHIAMPARINO CHIEDE UNA CONSULTAZIONE NELL’ELECTION DAY
PARIGI CONFERMA IMPEGNO E FONDI. TELT: L'OBIETTIVO RESTA 2030

Una consultazione regionale sulla Tav. La chiede il governatore del Piemonte Chiamparino in una lettera al ministro dell’Interno Salvini per il 26 maggio, lo stesso giorno di Europee e Regionali. Dal governo arriva un no. 'Il referendum sul Tav non è previsto. Non ci sono gli strumenti giuridicì, replica Conte. 'Magari, ma non si può, perchè manca la legge del Piemontè, aggiunge Salvini. 'Ho chiesto la consultazione popolare che è prevista dallo statuto regionalè, risponde il presidente della Regione. La Francia, intanto, conferma impegno e fondi (400 milioni già versati, 55 pronti per il 2019). Mentre il numero uno di Telt du Mesnil mantiene l’obiettivo del 2030 per l’opera.

 SCONTRO GOVERNO-MILITARI SUGLI F35:  IL PROGRAMMA VA RIVISTO 
IL GENERALE ROSSO: MOLTO PREOCCUPATI, NO A DIMINUIRE IL NUMERO

Alta tensione governo-generali sul programma dei caccia americani F35. Ascoltato in Parlamento, il capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, generale Rosso, esprime 'forte preoccupazione per l’incertezzà sul programma e per i fondi necessari, mentre dice no alla diminuzione dei velivoli da acquistare. La replica in una secca nota di fonte della Difesa: la ministra Trenta pagherà nei prossimi giorni i 389 milioni dovuti 'perchè l’Italia non è un Paese che si fa parlkare dietrò, ma poi basta perchè il 'va rivistò.

DA' FUOCO ALL’AUTO CON DENTRO L’EX MOGLIE, LA DONNA E’ GRAVE
E’ SUCCESSO A REGGIO CALABRIA. E’ IN FUGA, ERA AI DOMICILIARI

Un pregiudicato evaso dai domiciliari ad Ercolano, in provincia di Napoli, ha dato fuoco all’auto dentro cui si trovava la sua ex moglie e poi è fuggito. Il tentato femminicidio è accaduto a Reggio Calabria. La donna ha riportato gravi ustioni ma non è in pericolo di vita. L’uomo si è avvicinato alla vettura, la donna ha tentato di fuggire e lui, a quel punto, ha appiccato fuoco al mezzo con del liquido infiammabile e poi è fuggito su un’altra auto. E’ caccia all’uomo in tutta la zona.

IL GOVERNO REVOCA IL LOGO AL CONGRESSO MONDIALE FAMIGLIE
ERA UN’INIZIATIVA DEL MINISTRO FONTANA. PD, UNA VITTORIA

Sarà revocato l’utilizzo del logo della presidenza del Consiglio per il Congresso mondiale delle famiglie che si terrà a Verona il 29 marzo. Palazzo Chigi aveva già preso le distanze dall’iniziativa di associazioni conservatrici, appoggiata dal ministro leghista della Famiglia Lorenzo Fontana. La decisione è stata accolta con favore dai partiti di sinistra, Arcigay e Famiglie arcobaleno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA