Sei in Archivio

ANTEPRIMA

Ecco T-Cross, il piccolo Suv di Volkswagen

Dimensioni da Polo, tanto spazio, listino da 19mila euro

17 marzo 2019, 19:47

Ecco T-Cross, il piccolo Suv di Volkswagen

Volkswagen irrompe nel mercato dei piccoli suv con T-Cross, presentato in questi giorni alla stampa internazionale a Maiorca. Il nuovo arrivato nella T-Family della casa di Wolfsburg si posiziona nell’affollato segmento dei suv di classe B, ma - a differenza di molti competitor - non è una normale auto solo un po' più alta: questo è un suv vero, ma compatto. Più piccolo, ma a pieno diritto nello stessa famiglia di T-Roc, Tiguan e Touareg.

Gamma  Costruito sulla stessa piattaforma di Polo, ne eredita il passo e, grossomodo, gli ingombri (4 metri e 11, 12 cm meno di T-Roc) però sfrutta in maniera più sapiente i volumi interni, con soluzioni che la destinano a essere anche auto da famiglia. Due le versioni benzina al lancio:  1.0 TSI 95 Cv, cambio manuale 5 rapporti e 1.0 TSI 115 Cv, cambio manuale 6 rapporti (o automatico). Il diesel 1.6 TDI SCR 95 Cv, cambio automatico DSG 7 rapporti, sarà introdotto in un secondo tempo. Propulsori a metano, ibridi o elettrici non sono invece previsti (ma nel 2020 arriverà ID. CROZZ., il primo SUV Volkswagen completamente elettrico).

Spazi Fin dal primo contatto, T-Cross trasmette sensazione di modernità: la seduta alta, il volante regolabile anche in profondità, il cruscotto digitale. Gli interni sono studiati per far fronte alle situazioni più varie: il divano posteriore scorre per aumentare il volume di carico del bagagliaio (da 385 a 455 lt), oppure si ribalta completamente (1281 lt). In caso di necessità, si abbatte anche il sedile del passeggero, aumentando la profondità di carico fino a 240 cm. Il multimedia ha un display da 8"; fino a 4 le prese usb.

Come va Su strada, T-Cross si sa adattare: in città si muove agevolmente ed è di semplice gestione in fase di manovra, grazie a un design dalle linee dritte seppur non privo di personalità. In autostrada, si viaggia confortevolmente entro i limiti e lo spunto non manca. Certo, il benzina 95 Cv fatica di più e nella parte alta del contagiri fa un po' di vuoto, ma d’altra parte chi la sceglie cerca altro che le prestazioni da pista. Maggior brio, ovviamente, per il benzina 115 Cv. Più duttile il diesel, che riesce a sfruttare i suoi 95 Cv con maggior efficacia, anche grazie al cambio automatico 7 rapporti rapido e veloce con doppio programma, normale e sportivo. La scheda tecnica dichiara una velocità di punta di 180 km/h e uno 0-100 in 11"5 per il 95 Cv benzina, che diventano 193 km/h e 10"2 per il 115 Cv. Il diesel con il manuale raggiunge i 100 in 12"0 (12"4 con il DSG) e tocca i 181 km/h (180 con il DSG). Tutti i motori sono Euro 6D-TEMP.

Dotazioni Ampia la dotazione, fin dall’allestimento base Urban, seguito da Style e Advanced. Particolare l’attenzione alla guida assistita che - unicum nel segmento - è di tipo 2 grazie ai sistema di monitoraggio della distanza Front Assist con riconoscimento pedoni e funzione di frenata di emergenza City, al controllo dell’angolo cieco con assistente all’uscita dal parcheggio, dall’assistente attivo al mantenimento della corsia Lane Assist al Rear Traffic Alert al rilevatore di stanchezza del conducente. In più, fari posteriori a led, climatizzatore manuale, limitatore di velocità. A richiesta e a seconda delle versioni, il sistema di chiusura e avviamento senza chiave Keyless Access, la ricarica wireless (induttiva) per gli smartphone e un sistema audio Beats con amplificatore a 8 canali da 300 Watt e un subwoofer separato nel vano bagagli. Totale l'integrazione con dispositivi Apple e Android.

Prezzi T-Cross sta arrivando in questi giorni negli showroom, le prime consegne sono previste da aprile. Il range di prezzi va dai 19mila (1.0 TSI 95 Cv Urban) ai 24,5mila euro.