Sei in Archivio

IL VINO

Il Montepulciano d'Abruzzo griffato «Emidio Pepe»

di Andrea Grignaffini -

25 marzo 2019, 17:54

Il Montepulciano d'Abruzzo  griffato «Emidio Pepe»

L’Abruzzo si può considerare la culla naturale del Montepulciano. Anche se i confini territoriali sono molto labili, si può affermare che la regione abruzzese sia la zona più vocata per questo vitigno dove già da tempi lontani l’uomo apprezzava tale varietà di uve. Nel tempo il Montepulciano d’Abruzzo, attraverso l’amore, la tenacia e il lavoro in vigna e in cantina dei contadini, ha sdoganato a livello nazionale ed europeo suddetta tipologia di vino attraverso vari prestigiosi riconoscimenti e premi. E in questa terra così ricca di memoria, di fatica e di attaccamento al vino e alle vigne si trova un grande personaggio che ha reso importante il Montepulciano non solo in Italia ma anche oltre Oceano, Emidio Pepe. Siamo a Torano Nuovo, in provincia di Teramo, uno splendido angolo d’Abruzzo, dove vive e lavora Emidio Pepe, uno degli uomini che hanno fatto la storia di questa denominazione. Classe 1932, rappresenta il passato e il presente della viticoltura locale anche se ora ha lasciato le redini alle figlie Sofia e Daniela e alla nipote Chiara, ma ne conserva il comando. E’ merito di Emidio se il suo Montepulciano ha scalato le vette come uno dei più grandi vini rossi del mondo riconoscibile esteriormente per quelle sue etichette didascaliche e vintage che si ripetono negli anni sempre uguali. Il suo nome dagli anni Sessanta è sinonimo di sistema di lavoro, di lungimiranza, di imparare a non avere fretta come lo dimostrano le bottiglie messe ad affinare a lungo e soprattutto a non essere mai mediocri ma tendere al meglio e a superare se stessi. Il suo Montepulciano è un vino austero eppur dinamico che il tempo lo rende voluttuoso e coinvolgente pur nella sua leggiadria che ritroviamo nel finale balsamico. Come dimostra il suo Montepulciano d’Abruzzo 2015 (100 euro circa) un vino in perfetto stile Emidio Pepe dal fruttato notevole e dalle note speziate. Il sorso è ricco, austero con tannini di gran classe.