Sei in Archivio

ALIMENTAZIONE

Mangiare tardi può contribuire all'aumento di peso

Lo evidenzia uno studio presentato a Endo 2019, il meeting annuale della Endocrine Society

25 marzo 2019, 17:12

Mangiare tardi può contribuire all'aumento di peso

Mangiare tardi può contribuire a un aumento di peso. Lo evidenzia uno studio presentato a Endo 2019, il meeting annuale della Endocrine Society. Lo studio, della durata di una settimana, ha incluso 31 adulti in sovrappeso e obesi, di un’età media di 36 anni. Il 90% erano donne.
I partecipanti hanno indossato un dispositivo elettronico sulla coscia, che misurava il tempo trascorso in attività fisiche o sedentarie, oltre a un altro che valutava invece i ritmi sonno-veglia. E’ stato chiesto loro anche di utilizzare una specifica app per registrare tutti i pasti e gli snack durante il giorno. Dallo studio è emerso che, in media, i partecipanti hanno consumato cibo per un periodo di 11 ore durante il giorno e dormito per circa 7 ore a notte. Coloro che hanno mangiato più tardi hanno dormito dopo, ma per lo stesso tempo di quelli che hanno finito di mangiare prima. Il tempo della cena spostato più in avanti nel corso della giornata è risultato associato a un più alto indice di massa corporea e a un maggior livello di grasso corporeo.
«Questi risultati - spiega Adnin Zaman, autore principale dello studio - supportano una ricerca più generale, che esami se limitare la finestra dei pasti dal punto di vista dell’orario possa ridurre il rischio di obesità».