Sei in Archivio

Basket

Venezia tallona Milano, Reggio respira

I lagunari sono solo a -2 dall'Olimpia dopo la vittoria su Avellino, agli emiliani la sfida-salvezza contro Pistoia.

25 marzo 2019, 01:00

Venezia tallona Milano, Reggio respira
Nella 24a giornata di Serie A di basket, caratterizzata dal ko di Milano a Cremona, c’è anche il nuovo successo di Brescia, che passa in casa di Torino, mentre Sassari ha la meglio su Trento.

Questo quanto successo nelle altre paritte:

Umana Reyer Venezia-Sidigas Avellino 76-65
Altra vittoria di spicco per Venezia, dopo il successo del forum: al Taliercio Avellino non passa, venendo tenuta in scacco dal primo minuto dai granata. In una gara dove entrambe le compagini steccano malamente nelle conclusioni da lontano (20% dalla distanza per la Reyer, 29% per la Sidigas) a fare la differenza è il dominio nel pitturato dell'Umana, riassunto perfettamente dal partitone di Watt: 11 su 13 da due (sul 26/42 di tutta Venezia) per 27 punti e 9 rimbalzi in 29 minuti per lui, vero e proprio grattacapo per gli Irpini, che non sono riusciti né a contenerlo né a trovare risposte (14 punti di cui 9 arrivati a cronometro fermo da parte di Green, miglior scorer degli ospiti).

Acqua San Bernardo Cantù-Alma Trieste 66-88
Si ferma a sette la magica striscia dei Brianzoli, che cadono per la prima volta nel girone di ritorno sotto i colpi di una Trieste che non accenna a mollare la presa sulla post-season. Ai 25 punti di Gaines risponde Dragic con 21 (10 nel terzo quarto), insieme a Fernandez (14 punti totali, di cui 9 nel secondo quarto) fondamentali nei due strappi consecutivi nei quarti centrali su cui gli ospiti costruiscono il loro largo successo. Cantù incappa anche in una pessima serata al tiro (4/21 da lontano), e viene quindi sorpassata proprio dall'Alma. 

OriOra Pistoia-Grissinbon Reggio Emilia 76-80
Lo scontro salvezza va alla Reggiana, che vince in volata nonostante i 29 punti di Mitchell. L'americano ne segna 10 nel quarto quarto, ma la mano di Dixon (migliore dei suoi con 21 punti) nei liberi finali non trema, dando agli ospiti un successo che lascia i toscani all'ultimo posto solitario. Pistoia inizia meglio ed insegue per i restanti 30 minuti, rimanendo sempre aggrappata alla partita, ma la freddezza della Grissinbon  nel finale si rivela decisiva. 

HappyCasa Brindisi-OpenJobmetis Varese 81-77
Scontro playoff di alto livello in scena in Puglia, con Brindisi che fa sua la contesa con un super quarto quarto. 27 punti nella frazione finale fanno gioire il Palapentassuglia, di cui 9 (su 20 totali) da parte di Chappell, tra cui la tripla del definitivo sorpasso. 14 per Moraschini, mentre Banks, mette i liberi della staffa dopo una partita opaca. 30 per il duo Archie-Avramovic, non sufficienti a Varese per evitare il sorpasso in classifica di Brindisi.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

Venezia tallona Milano, Reggio respira