Sei in Archivio

giovedì 11 aprile

Il sindaco di Riace rinviato a giudizio

Novanta migranti a Lampedusa. Salvini: "Li rimanderemo indietro"

11 aprile 2019, 21:25

Il sindaco di Riace rinviato a giudizio

Rinviato a giudizio il sindaco sospeso di Riace, Mimmo Lucano, assieme ad altri 26 indagati nell’ambito dell’inchiesta denominata "Xenia" sulla gestione dei migranti a Riace. Intercettato un barcone con circa 90 persone a bordo mentre si dirigeva verso le coste siciliane. Sono intervenute una motovedetta della Guardia di Finanza e una della Guardia costiera, che hanno trasbordato i migranti sulle due unità e li hanno poi trasferiti a Lampedusa. Salvini: "Siamo già al lavoro affinché vengano rispediti a casa loro nelle prossime ore, in Italia si entra rispettando le regole".

ASSANGE ARRESTATO A LONDRA NELL’AMBASCIATA DELL’ECUADOR
DOPO REVOCA ASILO. WIKILEAKS:"VIOLATO DIRITTO INTERNAZIONALE"

Il giornalista australiano Julian Assange è stato arrestato a Londra nell’ambasciata dell’Ecuador, dove si trovava da sette anni, dopo che il paese sudamericano gli ha revocato l’asilo. "Risponderà alla giustizia del Regno Unito", dice il ministro dell’Interno britannico. Protesta Wikileaks, che accusa la Cia: "Revoca illegale, violato il diritto internazionale". Il presidente dell’Ecuador: "Asilo tolto per violazioni della convenzione internazionale, ma non sarà estradato dove c'è pena morte". C'è una richiesta di estradizione da parte degli Usa, ha annunciato l’avvocato di Assange. Il giornalista è stato riconosciuto colpevole immediatamente di fronte alla Westminster Magistrates' Court di Londra di aver violato i termini della cauzione nel 2012 per non essersi presentato allora dal giudice ed essersi invece rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador.

TRIPOLI ASSEDIATA, MIGLIAIA DI SFOLLATI. HAFTAR VOLA A MOSCA
CONTE, ITALIA PREOCCUPATA PER L’ESCALATION MILITARE

Impennata degli sfollati a Tripoli a causa dei pesanti scontri a fuoco. L’Onu li stima in oltre 6.000. Il generale Khalifa Haftar avrebbe fatto una visita non ufficiale questo pomeriggio a Mosca per incontrare funzionari del Ministero della Difesa russo. La situazione allarma il Presidente del consiglio Giuseppe Conte: "Gli ultimi sviluppi in Libia ed in particolare l’escalation militare sono motivo di preoccupazione per l’Italia, così come lo sono anche per tutta l’Europa e per l’intera Comunità internazionale". In precedenza il vicepremier Salvini aveva attaccato Parigi: "Se la Francia avesse bloccato un’iniziativa europea per portare la pace in Libia, non starò a guardare".

IL FMI ALL’ITALIA, RAFFORZARE LE BANCHE E 'MISURE CREDIBILI'
TRIA, SERVONO COPERTURE NOTEVOLI. DI MAIO DAGLI INDUSTRIALI

In Italia 'è necessario rafforzare il sistema delle banche e individuare misure credibili e identificabilì: questo il messaggio al nostro Paese della direttrice del Fmi Christine Lagarde durante la conferenza stampa con cui ha aperto i lavori degli Spring Meetings del Fondo. Il governatore Visco ammonisce: "Il debito pubblico va tenuto sotto controllo. Quota 100 e il reddito di cittadinanza potrebbero non aiutare la produttività". E il ministro Tria puntualizza: "Il profilo delineato per l'indebitamento netto richiederà l’individuazione di coperture di notevole entità". Di Maio va all’assise degli industriali a margine del Salone del Mobile e dice: "Siamo impegnati esclusivamente per la crescita del Paese". "Sembrava uno di noi", commenta il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. 

PILLON CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE A UN CIRCOLO GAY
IL GIUDICE GLI INFLIGGE UNA MULTA E L’OBBLIGO DI RISARCIMENTO

Il giudice unico di Perugia ha condannato il senatore della Lega Simone Pillon a 1.500 euro di multa per diffamazione nei confronti del circolo gay Omphalos per alcune affermazioni con le quali aveva commentato (quando ancora non era parlamentare) una loro iniziativa nelle scuole. Disposto anche il risarcimento, da liquidarsi in sede civile, nei confronti dello stesso circolo e di un attivista. "Difendere le famiglie dall’indottrinamento costa caro", commenta Pillon.

GOLPE DEI MILITARI IN SUDAN, BASHIR DEPOSTO E ARRESTATO
MA I LEADER DELLA PROTESTA ORA VOGLIONO UN GOVERNO DI CIVILI

Colpo di stato militare in Sudan. Al potere da 30 anni, il presidente Omar Al Bashir è stato arrestato, con i media che annunciano la liberazione di tutti i detenuti politici. Decine di migliaia di sudanesi sono scesi in piazza per festeggiare, ma gli organizzatori della protesta rifiutano che i militari insedino un loro uomo al posto del presidente. E’ stato annunciato uno stato d’emergenza per tre mesi, e due anni di "periodo di transizione" durante il quale sarà al potere un "consiglio militare".

MOSE: RICICLAGGIO ESTERO BENI GALAN, SEQUESTRATI 12,3 MILIONI
SEI INDAGATI, BENI INTESTATI A DUE COMMERCIALISTI

Un sequestro di 12,3 milioni di euro è stato eseguito a Venezia, nell’ambito di un’indagine per riciclaggio internazionale ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria, riguardante il reinvestimento all’estero delle tangenti incassate dall’ex presidente del Veneto, Giancarlo Galan. Nell’indagine sono coinvolti due commercialisti padovani nel ruolo di prestanome.

 LIBERATO IN NIGERIA L’IMPRENDITORE ITALIANO FAVALLI
PROCURA DI ROMA INDAGA PER SEQUESTRO CON FINI DI TERRORISMO

L'imprenditore Sergio Favalli, rapito in Nigeria il 30 marzo, è stato liberato, e sta per rientrare in Italia dove sarà ascoltato dalla Procura di Roma. Sulla vicenda, il pm Colaiocco ha aperto un fascicolo d’indagine per sequestro di persona con finalità di terrorismo.