Sei in Archivio

Collecchio

Parmalat perde la causa con Citibank

La decisione della Cassazione su un contenzioso di 431 milioni di dollari. Citi: "Ora ci assegnino le azioni che ci spettano"

15 aprile 2019, 19:07

Parmalat perde la causa con Citibank

Parmalat ha perso la causa contro la banca americana Citibank del valore di 431 milioni di dollari Usa: lo ha deciso la Cassazione dando piena legittimità alla sentenza emessa dalla Superior Court del New Jersey il 27 ottobre 2008. I supremi giudici, con verdetto di oggi, hanno respinto il ricorso del gruppo di Collecchio contro la pronuncia della Corte di Appello di Bologna che il 29 agosto 2014 aveva dichiarato «efficace» in Italia la sentenza del New Jersey sul diritto della banca ad essere risarcita.

Citi «è lieta che la Corte di Cassazione abbia riconosciuto integralmente la pretesa» avanzata dalla banca americana nei confronti di Parmalat e «auspica» che la società di Collecchio «adesso dia volontariamente esecuzione alla decisione» della Suprema Corte, «emettendo e assegnando a Citi le azioni Parmalat cui Citi ha ora diritto». Lo si legge in una nota della banca Usa, che ricorda come il concordato di Parmalat del 2005 preveda la soddisfazione del credito attraverso l’assegnazione di azioni del gruppo.