Sei in Archivio

Degrado

Zone rosse, Salvini: "Se i sindaci sono distratti interverranno i prefetti"

Direttiva del ministero dell'Interno per arginare il degrado

17 aprile 2019, 18:49

Zone rosse, Salvini:

Se i sindaci non contrastano adeguatamente illegalità e degrado nelle proprie città, i prefetti sono «pronti ad intervenire per supplire» le carenze dei primi cittadini. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini sottolineando che «il Viminale e il decreto sicurezza offrono armi in più per combattere» occupazioni, degrado, abusivismo e illegalità.


«In caso di sindaci distratti - ribadisce Salvini - c'è sempre il supporto dei prefetti. Un esempio è l’ordinanza anti balordi del prefetto di Firenze Laura Lega, sulla base della quale emanerò a breve una direttiva che verrà applicata in tutta Italia».

Contrastare in modo più efficace il degrado urbano e rafforzare la sicurezza delle città affiancando le ordinanze prefettizie agli strumenti previsti dal decreto sicurezza. Sono le indicazioni contenute nella direttiva inviata dal ministro dell’Interno Matteo Salvini a tutti i prefetti con la quale si chiede di convocare i Comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza pubblica nell’ambito dei quali «dovrà essere avviata una disamina delle eventuali esigenze di tutela rafforzata di taluni luoghi del contesto urbano».

«L'esperienza nei territori - si legge nella direttiva - ha evidenziato l’esigenza di intervenire con mezzi ulteriori ogni qual volta emerga la necessità di un’azione di sistematico 'disturbò di talune condotte delittuose che destano nella popolazione un crescente allarme sociale.