Sei in Archivio

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

18 aprile 2019, 18:06

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

Aveva mentito ai genitori dicendo che aveva sostenuto tutti gli esami universitari e che si sarebbe laureata, ieri mattina facendo arrivare a Roma anche parenti e amici per l’occasione. Poi però, sotto il peso di aver ingannato i familiari, è fuggita su un treno diretto a Firenze dove è stata rintracciata dagli agenti della polfer allertati da una denuncia di scomparsa presentata dai genitori ai carabinieri della Capitale. Protagonista una studentessa di 25 anni.
Secondo quanto appreso, la giovane si sarebbe sfogata raccontando la sua storia agli agenti e di aver deciso di allontanarsi da casa non riuscendo a sopportare di aver ingannato la sua famiglia. In stato di forte ansia per l'accaduto, è stata presa in carico dai sanitari del 118. In serata ha potuto riabbracciare il babbo e la mamma, che l’hanno raggiunta a Firenze.
Alcune ore prima i genitori, non avendo sue notizie e temendo per la sua incolumità, avevano presentato denuncia ai carabinieri. Le forze dell’ordine sono riuscite a ricostruire i suoi spostamenti geolocalizzando i suoi spostamenti col telefono cellulare.