Sei in Archivio

SAN POLO D'ENZA

Calci e pugni al cognato che urla contro sua sorella: 28enne denunciato

23 aprile 2019, 11:45

Calci e pugni al cognato che urla contro sua sorella: 28enne denunciato

Ha sentito il cognato discutere con la moglie, sua sorella, in camera da letto. E incurate della presenza del nipote di appena 14 mesi e del fatto che l'uomo fosse reduce da un intervento chirurgico al tendine l’ha colpito a pugni, schiaffi e calci cagionandogli lesioni personali giudicate guaribili in 8 giorni dai medici del Franchini di Montecchio.

E' accaduto alcune mattine fa in un'abitazione di a San Polo d’Enza, dove tutti i protagonisti vivono insieme alla madre dei due fratelli. Quando il 28enne ha sentito la litigata in corso tra la sorella e il marito e ha deciso di intervenire con violenza. Prima ha detto al cognato di smetterla di urlare contro sua sorella, poi lo ha aggredito prendendolo a schiaffi, pugni e calci. Sul posto sono intervenuti i sanitari inviati dal 118, che hanno condotto la vittima - 30 anni - in ospedale, e i carabinieri di Castelnovo Monti, a cui è spettato, insieme ai colleghi di San Polo d’Enza, di ricostruire la dinamica dei fatti.

Il 28enne è stato denunciato per lesioni personali aggravate: aggravate dal fatto di aver approfittato del fatto che il cognato non potesse difendersi e di aver commesso il fatto alla presenza di minori.