Sei in Archivio

GIovedì 25 aprile

Festa della Liberazione, Mattarella: "La memoria è un dovere morale"

A Milano 70mila persone in corteo. Contestata, come sempre, la Brigata ebraica

25 aprile 2019, 21:19

Festa della Liberazione, Mattarella:

Settantamila persone hanno sfilato in corteo a Milano per la Festa della Liberazione. Forti contestazioni si sono verificate al passaggio della Brigata Ebraica da parte dei manifestanti pro Palestina. "Via i sionisti dal corteo" e "Israele Stato terrorista" sono stati gli slogan usati. Applauditi invece i reduci dei lager. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo aver deposto una corona all’altare della Patria si è recato a Vittorio Veneto per celebrare la Liberazione. "E' il dovere, morale e civile, della memoria. Memoria degli eventi decisivi della nostra storia recente, che compongono l'identità della nostra Nazione da cui non si può prescindere per il futuro. Inaccettabili le vendette sugli ex nemici".

FESTA DIVISA, DI MAIO INCALZA SALVINI SU SIRI
"VIA LA MAFIA CON L’ESEMPIO". LUI RIBATTE, "FARE PRESTO"

Non si fermano le polemiche sul 25 aprile tra gli alleati di governo. Oltre alle diverse modalità di partecipazione alle celebrazioni tiene banco la vicenda del sottosegretario leghista Siri indagato per corruzione. Di Maio attacca Salvini:"Siri si difenderà, sono sicuro che risulterà innocente ma intanto lavoriamo alla questione morale. Altrimenti che senso ha dire che si festeggia a Corleone, dicendo che si vuole eliminare la mafia. La mafia la elimini se tu dai l’esempio".La replica del ministro dell’Interno: "Le intercettazioni non esisterebbero. Se così fosse sono sicuro che giudici, magistrati e avvocati faranno bene e in fretta il proprio lavoro".

STRISCIONE FASCISTA A MILANO, NOVE GLI INDAGATI
IPOTESI ASSOCIAZIONE A DELINQUERE, SI INDAGA SU ULTRA'

Non si ferma al numero di identificati, finora 29, e di denunciati, nove in totale, l’inchiesta aperta per il reato di manifestazione fascista sul blitz di alcune decine di ultrà laziali che ieri a due passi da Piazzale Loreto hanno esposto uno striscione in onore a Benito Mussolini, gridando più volte il "presente" e facendo saluti romani. La Digos sta continuando a vagliare le immagini e a raccogliere testimonianze. Gli inquirenti stanno valutando anche l’ipotesi di associazione per delinquere per indagare a fondo sulle "bande" di ultrà. 

 BIDEN SI CANDIDA ALLA CASA BIANCA, SFIDA A TRUMP
IL TYCOON: "BENVENUTO IN GARA SONNOLENTO JOE"

L'ex vicepresidente USA Joe Biden lancia oggi la sua terza candidatura per la presidenza Usa. Il 76enne Biden scende così in campo nella folta schiera di democratici che ambiscono alla nomination del partito in vista delle presidenziali del 2020. A convincere Biden a scendere in campo i sondaggi che lo danno in vantaggio di 8 punti sul tycoon. "Benvenuto in gara sonnolento Joe. Spero tu abbia l’intelligenza di intraprendere una campagna di successo nelle primarie" ironizza Trump. 

PUTIN A KIM, SERVONO GARANZIE PER L’ADDIO AL NUCLEARE
IL CAPO DEL CREMLINO RILANCIA IL NEGOZIATO A 6

L'atteso incontro fra Vladimir Putin e Kim Jong-un, dopo mesi di scrupolosi preparativi, è servito allo zar per rientrare nel grande gioco dello scacchiere asiatico e al leader nordcoreano per mostrare agli americani che c'è vita oltre Washington. Putin, di fatto, ha lanciato un assist a Kim quando ha riconosciuto la necessità di fornire «garanzie» a Pyongyang sulla sua «sicurezza» in cambio dell’addio alle armi nucleari. Mosca rilancia il formato a sei dei negoziati, Russia, Usa, Cina, le due Coree e il Giappone. "Un accordo a due" non può essere sufficiente. 

DEUTSCHE BANK-COMMERZ, SALTA IL SUPER-MATRIMONIO DEL CREDITO
TROPPI RISCHI. IL CEO SEWING, ERA UN’OPPORTUNITA' STORICA

A quasi sei settimane dall’inizio delle trattative che avrebbero portato alla nascita della seconda banca più grande nell’Eurozona (la prima è Bnp Paribas), con asset per 1.900 miliardi di euro, 845 miliardi di euro di depositi, oltre 2.500 filiali e 141.000 addetti, i Deutsche bank e Commerz hanno comunicato che i negoziati per la fusione si sono conclusi in maniera negativa. L’operazione, è stato spiegato, non porterebbe benefici sufficienti a controbilanciare i rischi di esecuzione, i costi di ristrutturazione e le necessità di capitale legati a una fusione di tali dimensioni. Il Ceo di Deutsche, Christian Sewing, parla di una "opportunità storica" sfumata. 

 MIGRANTI: ITALIA SECONDA NELL’UE PER CONCESSIONE ASILO
SUPERA LA FRANCIA, PRIMA LA GERMANIA. IN EUROPA -40%

Gli Stati membri dell’Ue hanno garantito protezione internazionale a 333.355 richiedenti asilo nel 2018, il 40% in meno rispetto al 2017 (533.000). Oltre il 40% delle decisioni positive si sono registrate in Germania (139.600). Seguono l'Italia (47.885); e la Francia (41.440). Sono i dati di Eurostat. L’Ue ha inoltre reinsediato 24.815 profughi.

UNICEF, ITALIA 5/A PER BIMBI NON VACCINATI PER MORBILLO
ALLARME OMS, FINO AI 2 ANNI MAI DAVANTI A UNO SCHERMO

Gli Stati Uniti sono in cima alla classifica dei Paesi ad alto reddito con il maggior numero di bambini che non hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il morbillo tra il 2010 e il 2017. Poi Francia e Regno Unito, l’Italia è al quinto posto con 435.000 bambini non vaccinati. L’Organizzazione mondiale della sanità invita invece a tenere i bimbi fino a 2 anni meno ore sul passeggino e mai davanti ad uno schermo: rispettare le giuste ore di sonno aiuta i bimbi a crescere sani e previene l’obesità.