Sei in Archivio

cronaca nera

Ai domiciliari per rapine e con permesso per lavorare, "evade" ritutamente. E finisce in carcere

26 aprile 2019, 12:15

Ai domiciliari per rapine e con permesso per lavorare,

I Carabinieri del Norm di Parma hanno dato esecuzione ad un'ordinanza del Gip di Parmadi applicazione della misura di custodia cautelare in carcere nei confronti del 20enne albanese Hasa Alket, domiciliato a Parma, ai domiciliari per rapina e furto aggravati.
Il giovane gravita nel territorio parmense dal 2014, ma solamente a partire dall’ottobre 2018, insieme ad altri complici connazionali si è reso responsabile di numerosi furti e rapine aggravati nei confronti di esercizi commerciali.

Il 20enne  aveva ottenuto il permesso di allontanarsi da casa per lavorare, in orari e giorni prestabiliti, ma aveva violato gli orari repetutamente, non riuscendo a giustificare la sua assenza da casa durante i controlli.
“L’accertata trasgressione costituisce una manifestazione dell’assoluta indifferenza dell’imputato, il quale anche interpellato successivamente non ha inteso fornire nessuna giustificazione” sottolinea il Giudice, condividendo in pieno l’impostazione della Procura di Parma. E adesso si sono spalancate le porte del carcere.