Sei in Archivio

pellegrino

Luca Graffi in gara: "Più sicurezza, servizi e turismo"

Il candidato della lista civica: «L'obiettivo primario è quello di incrementarele potenzialità del sistema locale per rendere il paese più vivibile»

27 aprile 2019, 15:28

Luca Graffi in gara:

Trasparenza amministrativa, apertura al confronto, all’arricchimento e all’approfondimento, ispirazione ai principi della democrazia partecipata, della solidarietà e della tolleranza. Sono questi alcuni dei punti cardine della lista civica «Noi e Luca Graffi per Pellegrino» che ha nel 34enne Luca Graffi il proprio candidato sindaco alle prossime amministrative.

Impiegato amministrativo, con una laurea magistrale in Amministrazione e direzione aziendale, Graffi, alla sua prima esperienza politica, è a capo di una lista civica composta da persone provenienti da esperienze e culture diverse. «Il programma è il frutto di un’attenta valutazione della realtà locale, delle idee e del contributo degli esponenti della lista civica che sostengono la mia candidatura a sindaco - afferma Graffi -. Un programma fatto per la gente e con la gente, che vuole ascoltare e utilizzare le opinioni dei cittadini come stimolo per fare meglio. Obiettivo primario è quello di cogliere appieno, incrementandole, le potenzialità del sistema locale con iniziative atte a rendere il paese più vivibile ed invertire la tendenza decennale che vede progressivamente diminuire la popolazione residente». Tra gli obiettivi della lista, aumentare la sicurezza con il controllo di vicinato e con l’installazione di videocamere di sorveglianza nei punti sensibili del paese, collaborare con il consorzio della Bonifica parmense e con il Servizio tecnico di bacino per la manutenzione della viabilità e per l’assetto idrogeologico del territorio comunale, prestare attenzione al mondo agricolo e dei caseifici e valorizzare le attività produttive. «Per rilanciare il turismo intendiamo riaprire l’ostello San Francesco con ripristino dell’anfiteatro e del giardino, tenere aperto il Santuario di Careno, attuare un dialogo con i privati, proprietari di beni di interesse pubblico, come il castello, al fine di consentire eventuali visite guidate - prosegue Graffi -. Importanti anche la sistemazione e la riapertura impianti sportivi oltre alla corretta valorizzazione del poligono e la collaborazione con le varie associazioni di volontariato per programmare eventi. Tra i servizi essenziali garantiremo ogni sforzo per il mantenimento di quelli agli anziani, per le scuole, per la riapertura del distributore di benzina e per il rafforzamento di quelli coperti dal volontariato come ad esempio la Pubblica assistenza. Cercheremo infine di mantenere uno sportello bancario, l’ufficio postale e di potenziare il rapporto con i concittadini che vivono all’estero».