20°

Il tenero Walter, Renzi e «la cattiveria che non ho saputo avere»

Ricevi gratis le news
0

Secondo Walter Veltroni Matteo Renzi ha «la cattiveria che io non ho saputo avere»

Aldo Cazzullo, oggi sul Corriere della Sera, ha intervistato Walter Veltroni, l'ex segretario che per primo ha parlato del Partito democratico come di un partito a vocazione maggioritaria. Veltroni loda Renzi e, pur ricordando che viene «da un mondo diverso» (è un ex Ppi, al contrario dell'ex segretario che viene dal Pci), afferma che lui e Matteo hanno la stessa idea di partito:  «Il Pd non deve limitarsi a riempire il proprio recinto, per poi unirlo al recinto dei vicini. Il Pd deve saper parlare a tutti gli italiani».

Eppure le differenze tra la vittoria di Renzi e la «non vittoria» di Veltroni -  che raggiunse il 33 per cento, ma fu battuto da Silvio Berlusconi - ci sono, almeno secondo l'ex segretario:

L'attuale «risultato storico è frutto di due circostanze oggettive: il fatto che Renzi sia al governo da poco, e abbia indicato la possibilità di un cambiamento; e la crisi di Berlusconi. Ma c’è anche una circostanza soggettiva: la personalità stessa di Matteo, la sua determinazione, la “cattiveria” che io non ho saputo avere; cosa che mi sono sempre rimproverato come un difetto. Se il sogno si è avverato, il merito è suo. Compreso il merito di aver sfidato, da riformista, tutti i conservatorismi».

Insomma, anche Veltroni si auto-interpreta in base alla sua immagine di buonista e si duole della cattiveria che non ha saputo avere. Eppure il quadro idilliaco del tenero Valter che fallisce per la sua bontà non tiene. Infatti, scavando appena un po' più a fondo, neppure Veltroni fu tanto buono, se non nei modi. Se infatti riandiamo ai tempi dell'agonia del governo Prodi si vede come le mosse di Renzi e di Veltroni furono assolutamente simili. Dopo l'elezione a segretario ci fu l'apertura al dialogo con Silvio Berlusconi e a questo seguì la destabilizzazione del governo Prodi a cui seguirono fibrillazioni sempre più intense e la morte dell'esecutivo dopo l'affaire giudiziario che coinvolse l'allora ministro Guardasigilli, Clemente Mastella. Solo che a quel punto il quadro era talmente logorato che si andò alle elezioni e non si cercò neppure - o non fu possibile - di formare un governo diverso. Alle elezioni, naturalmente e non era prevedibile nessun risultato diverso, il Pd  a vocazione maggioritaria di Veltroni si ritrovò ad essere minoritario e fu asfaltato da Berlusconi

Se vogliamo parlare di differenze caratteriali, quindi, sarebbe meglio non tirare in ballo la «cattiveria», ma la capacità di analisi politica che ti porta ad agire in modo sconsiderato in un momento di terribile debolezza politica con esito prevedibilmente infausto, come accadde con Veltroni, oppure ti porta a tentare l'azzardo nel preciso istante in cui le chance di una soluzione positiva sono reali, come è accaduto con Renzi.

In conclusione l'unica differenza in fatto di bontà tra Renzi e Veltroni è che Walter non avrebbe mai scritto un hashtag tipo #Romanostaisereno, simile al quello famoso di Renzi (#Enricostaisereno). Ma solo perché Twitter non era ancora stato inventato. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson e' una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Virginia Saba, sexy  foto inedite della fidanzata di Di Maio

GOSSIP

Virginia Saba, sexy foto inedite della fidanzata di Di Maio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

 Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

HI-TECH

Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Nuovo pass elettronico per l’accesso e la sosta in centro storico

TRAFFICO

Nuovo pass elettronico per l’accesso e la sosta in centro storico

Istruzioni per il rinnovo 2019

1commento

12Tg Parma

Esodo pasquale, lunghe code tra Milano e Bologna sulla A1 - Il video

Tardini

Parma-Milan, le modifiche alla viabilità per sabato 20 aprile

1commento

TORRILE

Colpo da 200mila euro: nella banda c'era anche una «talpa»

12Tg Parma

Verso Parma-Milan. Crociati con il 5-3-2? Tardini tutto esaurito - Il video

ambiente

Valentini: "Nostro dovere ascoltare le giovani generazioni"

Fondazione Barilla: "La battaglia di Fridays for futures riguarda tutti noi"

vandali

Parco Egaddi , Effetto Parma: “Atti inaccettabili, ma l’educazione parte dal buon esempio di tutti”

3commenti

Il caso

Perequazione, da aprile "tagli" alle pensioni per 28mila parmensi

9commenti

stanziamenti

M5S: "In arrivo a Parma 7 milioni per opere idrauliche"

Santa Chiara

Parto «a sorpresa» nella casa d'accoglienza

LAVORI

Piazza della Pace: vialetti pronti, manca solo l'erba

3commenti

GIARDINI GOURMET

Quando la cena va in scena nel parco

appennino

Nei ristoranti del reggiano sequestrati 60 chili di prodotti alimentari

GATTATICO

Maxi truffa di stoviglie: denunciato dai carabinieri

Prati Bocchi

Condominio al buio per colpa dell'amministratore

BASEBALL

Inizia il campionato. Poma: «Saremo protagonisti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

il cinefilo

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

E' amaro l'uovo di Pasqua del Def

di Marco Magnani

ITALIA/MONDO

lecce

Operato per un'ernia, esce dall'ospedale con un testicolo in meno

scandalo

Truffa choc a Trento: cremazioni, decine di salme trovate in un capannone

SPORT

TENNIS

Montecarlo: avanti Nadal, cade Djokovic

EUROPA LEAGUE

L'Arsenal sbanca il San Paolo: anche il Napoli è fuori

SOCIETA'

DIGITALE

Acquista un mese di Gazzetta e il secondo te lo regaliamo noi

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano