13°

23°

Oltre le barriere

Il giovane in carrozzina ha fatto bene a fermare quel bus

Ricevi gratis le news
2

Si parla tanto delle barriere architettoniche, ma raramente di quelle psicologiche. Le prime sono tangibili – sin troppo - e rappresentano un grande segno di inciviltà. Le seconde sono forse peggio, perché subdole, malcelate, molto più difficili da abbattere. Se c’è uno scalino, si realizza uno scivolo; se c’è il pregiudizio, ci vuole un secolo di educazione. Eppure, c’è una fortuna: le prime di solito creano le seconde. Abbattere i gradini aiuta a ridurre le distanze. L’handicap non è nel disabile, l’handicap è lo scalino di troppo: tolto quello, nessuno, nemmeno chi si muove in carrozzina, dimostrerà, in quella circostanza, un limite, una debolezza. La dizione “portatore di handicap” è ormai, per fortuna, ricoperta di polvere; quella di “ricevitore di handicap” non è mai stata troppo in voga, ma coglierebbe nel segno.
Ultimamente in rete va forte un video (https://www.youtube.com/watch?v=aTSDDXRanFw); è stato realizzato qualche anno fa, ma solo nelle ultime settimane ha cominciato ad essere “virale”. Un virus positivo che rappresenta un sogno: una città a misura di disabile. Un contesto urbano creato ad hoc, senza però tener conto delle esigenze dei normodotati. La gente si sposta in carrozzina, una signora che si sposta a piedi deve fare estrema attenzione per non essere travolta. In un’altra scena diluvia: i marciapiedi sono rampe scivolose, impossibili da percorre per un “bipede” (copyright Angela Gambirasio, autrice di “Mi girano le ruote”; Voltalacarta, 183 pagine, 14 euro). In banca, allo sportello, c’è un impiegato sordomuto e bisogna comunicare per iscritto. Ancora: i telefoni pubblici sono posizionati a poche decine di centimetri da terra, comodi per chi è in carrozzina, quasi inaccessibili per chi si regge in piedi con le proprie gambe, che viene additato e quasi deriso da un ragazzino. Si crea una realtà ribaltata. Queste immagini dimostrano che i limiti sono prima di tutto una questione mentale. In questo video, chi ha difficoltà a svolgere semplici azioni quotidiane è il normodotato. Ecco quindi che anche la parola normodotato stona. In un amen si ribalta ogni convinzione.
Per questo, ma non solo per questo, ha fatto bene quel ragazzo che qualche giorno fa, non potendo salire sull’autobus a causa del malfunzionamento della pedana, si è messo in mezzo alla strada impedendo al mezzo di proseguire la sua corsa. Ha detto: “Io di qui non mi muovo. Se non posso viaggiare, non lo faranno neppure gli altri”. Poche parole di esasperazione, ma anche di parità e uguaglianza. Non ha voluto sciogliere rabbia e frustrazione nel silenzio e ha fatto bene. Probabilmente perché aveva superato la soglia di sopportazione: non deve essere stata la prima volta. Eppure qualche passeggero ha osato lamentarsi. Ma vorrei vedere cosa farebbero se l’autobus arrivasse più volte alla loro fermata senza benzina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    15 Settembre @ 14.16

    qualche passeggero ...HA OSATO?O.o ma scherziamo,vero? ma scusate....e chi aveva unìimportante visita medica,magari prenotata da 5 mesi?....e chi magari aveva un importante colloquio di lavoro (che sicuramente avrà perso!) ? ....chi doveva recarsi a prendere i figli alla materna/scuola? (alla materna,con le uscite alle 16....se alle 16.01,non sei li...ti chiamano!!!!!) ma scherziamo,vero? ma ragazzi,i diritti di tutti FINISCONO dove iniziano quelli altrui!? compresi quelli del ragazzo! mi rincresce davvero per la sua disabilità....però così,non si va da nessuna parte! se dovessimo ragionare tutti così....ADDIO! .... qui,è stata la tem ad aver sbagliato............ma gli altri passeggeri....??? ma scherziamo?

    Rispondi

    • 20 Settembre @ 18.36

      Caro lettore Bastet, rispetto la sua opinione ma non la condivido. Non penso che la questione sia "i diritti degli altri finiscono dove iniziano i miei", ma, piuttosto, di solidarietà. Credo che quel ragazzo, in quel momento, visto la dignità della sua protesta, avrebbe avuto bisogno di persone, accanto a lui, solidali e complici. Andrea

      Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fedez

social

Ironia sul figlio, Fedez attacca Striscia poi fa autocritica Video

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday - Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday Ecco chi c'era: foto

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

calendario

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

KATE FINN, la donna morta nel cercare il cibo perfetto

VELLUTO ROSSO

Teatro Due: Kate Finn, la donna morta nel cercare il cibo perfetto Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Pizzarotti

il caso

Fondi per le periferie sbloccati, Pizzarotti: "Una manina ce li ha ridati" Video

LA CONFERMA

Via Europa, asfalto rimosso perché non rispettava gli standard

Una nota del Comune fa chiarezza: nessun esborso in più per le casse comunali

via europa

Aggressione a bottigliate, stop a cibo e bevande ad un locale per 5 giorni

anteprima gazzetta

Sicurezza e ambiente, buone notizie per Parma e provincia

SPONSORSHIP

Parmacotto sponsor ufficiale delle nazionali di sci

PARMA

Via Torelli: "fumo dal motore", paura su un bus. I passeggeri scendono precipitosamente

Si tratta di una perdita di vapore per problemi al radiatore

8commenti

serie A

Verso Parma-Lazio, D'Aversa spera di avere (in extremis) Gervinho

Parma

Smog: polveri fini nei limiti di legge, scongiurato il blocco del traffico Video

Via Mazzini

Tenta rapina in una gioielleria: la commessa lo chiude dentro

6commenti

gazzareporter

Viale Mentana, storie di (stra) ordinaria maleducazione e... pericolo

A proposito di ciclabili

1commento

APPELLO

Delitto di Elisa, nessuno sconto per l'ex fidanzato: 30 anni

politica

Il centro-sinistra (Calenda) chiama ancora Pizzarotti Video

3commenti

PARMA

La banda degli escavatori fa flop: recuperati tre mezzi rubati a San Ruffino

Gli escavatori, rubati a Vicofertile e a Casale di Felino, sono stati recuperati dalla polizia

PARMA

Espulso da Verona, torna in Italia illegalmente: arrestato 45enne moldavo

INDUSTRIA

Raytech, nuova sede a Parma: investimento da 11 milioni

INCIDENTI STRADALI

Morti raddoppiati in un anno. «Colpa del telefonino»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza, l'aria è cambiata. Ma la guardia resti alta

di Francesco Bandini

2commenti

CHICHIBIO

Trattoria Mussi, semplicemente la buona cucina di montagna

ITALIA/MONDO

manovra

Durissima la Commissione Ue: "Italia,deviazione senza precedenti nella storia"

GRAN BRETAGNA

Sesso con sconosciuti come "terapia" per una 23enne autistica: bufera a Manchester

SPORT

nassau

Mondiali juniores judo: sfuma subito il sogno iridato di Magnani

PARMA CALCIO

Stulac rientrato, Inglese in gruppo. Gervinho più no che sì

SOCIETA'

sanità/Regione

Venturi "punito" dall'Ordine? AcEMC: "Sorpresi, sconcertati e preoccupati"

Ironia

Pescatore a caccia di pesci nella Parma ("Nel fango?")

MOTORI

MOTO

Prova Harley-Davidson Sport Glide

ANTEPRIMA

X7, il Suv di lusso di Bmw Fotogallery