morandi e noi

C'era un grande prato verde...

C'era un grande prato verde...
Ricevi gratis le news
2

"C'è un grande prato verde

dove nascono speranze

che si chiamano ragazzi:

questo è il grande prato dell'amore"....

E' stato uno dei manifesti delle speranze, dell'ingenua freschezza e dello spirito pacifico degli anni Sessanta. Lo era già nel titolo quella canzone, "Un mondo d'amore" di Gianni Morandi, celebrata con milioni di gettoni di juke-box quando gli mp3 erano fantascienza. E in fondo è simbolico che proprio l'eterno ragazzo di Monghidoro, nei suoi ingenui dialoghi su facebook, sia stato l'esempio della lacerante divisione - sui social e non - a proposito della questione dei migranti.

Ma non è di questo, o non solo di questo, che vogliamo parlare. La questione migranti è infatti solo uno dei simboli di un modo di "discutere" che si sta affermando, proprio a partire dal web. Purtroppo anche nella nostra realtà: anche sul nostro spazio commenti sempre più spesso, che si parli di politica, di Ghirardi e Manenti, o appunto della questione immigrati, piovono gli insulti (ovviamente cestinati), la cattiveria, e un livore che mai è appartenuto davvero al dna dei parmigiani.

Non ci si limita al confronto delle opinioni (sull'immigrazione, ad esempio, è legittimo che ci siano anche perplessità e che vengano segnalati i disagi di una invasione forse troppo rapida e massiccia per essere ben metabolizzata): ma più ancora del motivare le proprie idee, sembra importante avventarsi - anche solo verbalmente - sull'altro che non la pensa come noi. Ed è così anche in queste ore sulla vicenda di Paride Mori: 70 anni dopo, pur nella chiarezza di una Storia che ha ben diviso quali erano la parte giusta e la parte sbagliata, sembriamo incapaci di mettere in campo da una parte il rispetto per gli altri e dall'altra l'ammissione degli errori di certe scelte.

Lo stesso avviene ogni volta in Consiglio comunale, anche se proprio l'ultima seduta ha registrato un'inedita e concreta sintesi fra maggioranza e opposizione sul tema dei disabili.

Perchè alla fine non si tratta di rinunciare alle proprie idee, anzi: ma solo di riconoscere quel po' o quel tanto di buono che c'è nelle idee degli altri. E' davvero diventato così difficile...?

P.s. - L'episodio di ieri a Bologna, dove un gruppo di contestatori (fra cui anche "insegnanti"...?) ha impedito l'intervento del ministro Giannini, sintetizza bene questo clima. E lo stesso, ovviamente, vale ogni volta che a qualcuno - di qualunque colore, purchè entro i limiti della legge - venga impedito di parlare. Questo rischia di essere, 70 anni dopo e qualunque sia il colore o la "motivazione" di chi impedisce ad altri di parlare - il vero fascismo da combattere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    29 Aprile @ 12.04

    Gabriele carissimo, il tuo pezzo è ammirevole; ma tu non hai capito, perdinci e perbacco!, come ripeteva il grande Mister Pipa Pertini, che la cortesia, l'urbanità, l'educazione, tout court, di una volta, sono robaccia da buttare, ferrovecchio non riciclabile. Non conosco la tua età, ma io ho vissuto il peggior '68, a Milano, alla Cattolica ed alla statale, fino al '73, tra erodi ribelli, come Capanna e Curcio. In quegli anni è stato sradicato non tanto l'autoritarismo, ma ogni principio di autorità legittima, buona, salutare ed equa, in nome della prevalenza dell'ignoranza da 6 politico, a base di contestazioni idiote, antidemocratiche, violente, becere e laide, il cui unico prodotto, solo qui in Italia, però, non all'estero, come sempre, furono le BR, Lotta Continua, Potere Operaio ed il loro contraltare degli attentati fascisti e fascistoidi. Tu devi accettare il fatto, incontrovertibile, che il Verbo, la Via e la verità risiedono solo presso la sinistra sinistroide: ed il Verbo di Lenin scese tra di noi, nei centri Sociali ed abitò fra noi…Oggi predomina e prevarica tutto e tutti la regola del parlare sulla voce dell'avversario, starnazzando come gallinacci, l'insulto a ripetizione, i calci, i pugni, le randellate, le bombe Molotov e carta, i fischi contro chi non la pensa come te. Ciò soprattutto da parte dei nipotini dei trinariciuti, o presunti tali, quelli che danno dei fascisti agli altri, ignari del fatto che sono loro i primi nazi-fascio-skin del Bel Paese. Quant'è bello esser marxisti, se si picchia, in ogni via, del doman non v'è certezza, ma si picchi tuttavia!

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    29 Aprile @ 03.52

    la rivolta di atlante

    BELLISSIMO INTERVENTO ..... MA ..... QUALCOSA BISOGNA SCEGLIERE ... CI SONO MOMENTI NELLA VITA CHE UN ESSERE VIVENTE DEVE DECIDERE SE SUBIRE O ATTACCARE E' UNA DELLA PIU' PRIMITIVE LEGGI DELLA NATURA. A - SUBIAMO UN'INVASIONE " ALIENA " DI ESSERI IPER-RELIGIOSI E POTENZIALMENTE PERICOLOSI PER LA SICUREZZA E IL PROGRESSO ILLUMINISTA EUROPEO O B - COMBATTIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE " IL LATO OSCURO DELLA CONDIZIONE UMANA " QUELLO CHE SI FANATIZZA E SI IMMOLA ESPLODENDO PER LA GLORIA DI ALLAH E LA VITTORIA DELL'ISLAM SU TUTTE LE ALTRE RELIGIONI ... DECIDERE , GUARDARSI DENTRO E DECIDERE ... PRESIDENTA BOLDRINI LEI E LA SUA DISCENDENZA FEMMINILE VIVREBBE SOTTO UNA COPERTA ( BURKA ) E DA LI' CAMMINEREBBE 3 PASSI DIETRO ALLE ALTRE MOGLI DI SUO MARITO O GLI SPARA NEL CULO CERCANDO LA SUA LIBERTA' ???? LA RIVOLTA ISLAMICA NASCERA' TRA 10 O 100 ANNI DALLE DONNE ISLAMICHE SONO LORO E FORSE POCHE LO SANNO ( LE PESHMERKA - GUERRIERE ) I NUOVI PARTIGIANI . IO DA UOMO NON POSSO FARE A MENO DI AMMIRARE TANTO CORAGGIO DI DONNA CHE TENGONO L'ULTIMA PALLOTTOLA PER SE STESSE , PREFERENDO MORIRE CHE VIVERE COME INVOLUCRI CREA-FIGLI DI FANATICI RELIGIOSI. ONORE E GLORIA A LORO , VERE EROINE IN QUESTO SECOLO DI IPOCRISIA INTELLETTUALE. RELIGIONI , DEI , E MITI POLITICI SONO LA DANNAZIONE DELLA MENTE UMANA E PORTATORI DI DOLORI E GUERRE INGIUSTE. CHE LA FORZA SIA CON I GIUSTI E CON I RAZIONALI .... LORO , SI' , CHE EREDITERANNO LA TERRA.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Pronti per l’ultima stagione del Trono di spade? Ecco come prepararsi all’evento tra mappe interattive e le location della serie di culto_got

HI-TECH

Trono di spade: come prepararsi all’evento fra mappe interattive e le location della serie

Alseno: festa al Colle San Giuseppe. Ecco chi c'era: foto

feste pgn

Alseno: festa al Colle San Giuseppe Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Locanda del culatello

CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

Lealtrenotizie

Il senegalese Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»

IL MATCH DELLA FOLLIA

Il senegalese Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»

Tribunale

Collecchio, condannato per stalking

L'anniversario

La mamma di Filippo Ricotti: «Sono passati due anni. Ma per mio figlio nessuna giustizia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Sentenza

Guerra dell'acqua, Montagna 2000 deve 600mila euro a Berceto

INTERVISTA

Amanda Sandrelli: «La seduzione secondo Mirandolina»

Intervista

Giulia ce l'ha fatta: «Vado a Oxford a studiare matematica»

Zibello

È morto Corrado Tencati: preparò lo strolghino record del November Porc

TRIBUNALE

San Giovanni, entra in sagrestia e tenta di rapinare due monaci: condannato

PARMA

Aeroporto Verdi, siglato l'accordo con Bologna per il rilancio e nuovi voli  Video

1commento

JUNIORES

Insulti razzisti e rissa sugli spalti: 75 euro di multa per Marzolara e Fontanellato e fino a 6 turni di squalifica

FATTO DEL GIORNO

La "partita della vergogna", Brambilla: "Abbiamo un attaccamento esagerato per i figli: gli siamo troppo addosso"

1commento

Triste record

41enne parmigiana arrestata tre volte in dieci giorni

pablo

Polizia allertata dai consiglieri di quartiere: e i pusher scappano abbandonando le dosi

1commento

TEP

Dal fine settimana 9 nuovi bus sulle strade di Parma. Novità sul fronte filobus

3commenti

IL CASO

Pur di mettere nei guai l'amante della moglie, si autodenuncia e viene condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

May, sconfitta devastante. Ma non c'è alternativa

di Paolo Ferrandi

ITINERARI VINTAGE

Il viaggio e l'avventura: l'età dell'autostop

di Italo Abelli

ITALIA/MONDO

BREXIT

La May ottiene la fiducia del Parlamento

MISTERO

Sequestrato un 45enne nel Bresciano: ricerche in corso

SPORT

CALCIO

1-0 al Milan, la Juventus vince la Supercoppa italiana

FORMULA 1

Ferrari, l'uomo giusto è il parmigiano Almondo?

SOCIETA'

catania

L'aspetta all'aeroporto col palloncino "Mi vuoi sposare". Lei lo lascia

TRIBUTO

Il bollo auto senza segreti: quando, come, dove si paga

MOTORI

IL VIAGGIO

Citroën: la C5 Aircross scalda i motori andando... al Polo Nord

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross