12°

19°

A scuola da soli

A scuola da soli
Ricevi gratis le news
2

Tra la foto a colori e quella in bianco e nero sono trascorsi quasi quarant’anni. Qualche sera fa, noi “bambini” della scuola “Corazza” sezione Tempo Pieno, che mettemmo piede in prima elementare lunedì 1° ottobre 1973, ci siamo ritrovati a cena a casa di Elisa, che nel frattempo è diventata un’importante liutaia, figlia del maestro Renato Scrollavezza, e ci ha accolto tra violini, archetti, ma pure vino e salame. Purtroppo non siamo riusciti a rintracciare alcuni compagni di classe. Rivedersi dopo tanto tempo ha comunque emozionato tutti, anche perché erano presenti alla cena le maestre Alda e Emma. Purtroppo il nostro amico Silvio non c’è più, e nemmeno la maestra Cecilia. Sì, avevamo tre maestre e le adoravamo tutte e tre.

In queste occasioni è normale ricordare il passato, i comportamenti di ognuno - gli episodi sono tanti - ma quelli rimasti più impressi nella memoria sono le attività manuali, le gite, i giochi, la realtà fuori dall’aula. Quelle cose, perdonate la genericità del termine, che ci hanno fatto crescere sani e indipendenti, che ci hanno permesso di affrontare la vita con una consapevolezza che forse oggi i nostri figli faticano a trovare, probabilmente anche a causa nostra. E’ da qui che è partita la riflessione di Paolo, che nonostante non sia diventato papà, vede che noi siamo gravati dal peso dei figli ben più di quanto lo fossero i nostri genitori. “Noi andavamo a scuola da soli!”, ricorda Antonella, che nel frattempo è diventata mamma cinque volte.

Inaugurammo una scuola che ancora non aveva nome, venne intitolata pochi anni dopo all’antifascista “Ulisse Corazza”, alla presenza di noi alunni. Il dopo-mensa era il momento più atteso. Tutti nel più bel giardino scolastico di Parma, le femmine a giocare a mondo, a elastico, a corda, i maschi a caccia di insetti, a rincorrere le lucertole, a giocare a calcio (i pali delle porte erano gli alberi e l’attaccante migliore era la Simona...). C’è chi ricorda momenti splatter, tipo che alcuni toglievano le zampine ai ragni e le appoggiavano sul banco. Una scuola che profumava di vernice fresca, come la nostra età, e che le maestre e i genitori fecero presto diventare un esempio per tutta la città e – se permettete – anche più in là. Perché loro, gli insegnanti, le nostre mamme, i nostri papà,  misero l’anima per costruire una scuola moderna, libera di proporre esperienze ai bambini, senza vincoli ministeriali, con un confronto continuo, la condivisione delle responsabilità, il vero fare e il vero sperimentare, il lavoro di gruppo e personale. Tutti protagonisti di un esperimento importante che non è riuscito a creare una frattura nel mondo della scuola e che proprio per questo andrebbe ripreso e ristudiato. Certo, i tempi sono cambiati e l’era digitale va utilizzata nel modo migliore. I giochi sul telefonino hanno sostituito palla bollata, ma bisogna riconoscere che se non esistesse Skype non saremmo riusciti a collegarci con Piero, affermato chirurgo in Inghilterra, oppure con Giorgio a Roma. E alle prossima cena dovremo aggiungere un collegamento oltreoceano anche con Luca, che presto diventerà uno “strajè” in salsa messicana.

Ecco, io non so se ieri andava meglio di oggi, ma certamente si viveva più sereni e sia noi sia i nostri figli dovremmo recuperare un po’ di quegli anni Settanta (magari senza più staccare le zampine ai ragni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Anto

    21 Aprile @ 23.10

    Io sono una delle bambine della foto b/n di quarant'anni fa. Molti di noi non si erano più rivisti ed è stato molto emozionante. Bravissime le organizzatrici Elisa e la maestra Emma e complimenti al nostro giornalista Cesare per il bellissimo articolo! Al prossimo ritrovo! Antonella

    Rispondi

  • Alessandro

    14 Aprile @ 21.25

    Ritrovarsi dopo 40 anni non è stato facile, tanto meno non è stato facile ricordarsi i volti, i nomi oppure i momenti passati insieme; è stata un'emozione grande, un tuffo nel nostro passato. Grazie a tutti per i bei ricordi che mi avete fatto riaffiorare! Alessandro

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 negli scatti di Fabrizio Effedueotto

fotografia

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 Foto

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

HI-TECH

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Disagi in via Europa, gli esercenti: "Incassi dimezzati"

12Tg Parma

Disagi in via Europa, gli esercenti: "Incassi dimezzati" Video

il caso

"Dati falsificati o inventati": Harvard chiede il ritiro di 31 studi del parmigiano Anversa

università

Il governo cancella "non subito" il numero chiuso a Medicina. L'Ordine: "Ci ripensi". I rettori: "Un equivoco" I numeri

12Tg Parma

Sedici pattuglie per una notte di controlli straordinari: si ripeterà ogni settimana Video

Furto

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

4commenti

serie A

Parma-Lazio, Inglese c'è. Gervinho più no che sì

ausl

Salute mentale e dipendenze patologiche: numeri in aumento

12Tg Parma

Inquinamento e meteo, ennesima giornata nera per Parma Video

premio

Lirica e Hip Hop, il rap "canta" Verdi: successo e ritmo al Regio Gallery

CASO CONQUIBUS

Aversa è ai domiciliari, ma alcuni colleghi vorrebbero una sua consulenza

1commento

12Tg Parma

Riciclaggio di denaro, a Parma boom di segnalazioni Video

Coldiretti

Morto Ettore Picchi, il «paladino» degli agricoltori

governo

Approvata la manovra 2019. Esteso lo stato d'emergenza per i danni da maltempo 2017 a Parma

1commento

12Tg Parma

Parma, Gervinho ancora out. D'Aversa: "La salvezza resta l'obiettivo" Video

INTERVISTA

"Sui social parliamo di libri". E l'insegnante di Borgotaro diventa... un cruciverba Video

Intervista a Massimo Beccarelli, insegnante sempre più impegnato con gli hashtag culturali.

ieri sera

Incidente in tangenziale a Collecchio: un ferito al Maggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non si può pensare solo agli impegni elettorali

di Domenico Cacopardo

WORLD CAT

Ecco la Top10 dei gatti più votati. Mandate le vostre foto

ITALIA/MONDO

Lutto nella moda

E' morto Mario Bandiera, fondò la griffe Les Copains. Aveva 87 anni

il caso

Migranti "scaricati" in Italia, la Francia ammette: "Un errore, gendarmi nuovi"

SPORT

sport

Conosciamo Alessandro Magnani, un parmigiano ai Mondiali juniores di judo Video

volley

Mondiali donne; primo ko (irrilevante) dell'Italia, la Serbia vince 3-1

SOCIETA'

la prova del cuoco

Parizzi su RaiUno per proporre un risotto dai sapori...verdiani

SPETTACOLI

Torna "Velluto Rosso", tutto il teatro di Parma e provincia Video

MOTORI

NOVITA'

Nuova Kia Ceed: 5 porte e wagon lanciano la sfida

moto

Suzuki Katana, il ritorno