13°

22°

E' tutta vita

E' tutta vita

Foto Daniele Romano

Ricevi gratis le news
0

Il mio 8 Marzo lo festeggio così, e con voi: con una lettera. Non sembra, ma l’ho tagliata parecchio, sia per non appesantire la lettura, sia per non rendere identificabile chi l’ha scritta. Basti sapere che è una studentessa di scuola superiore. Poche settimane fa le ho chiesto come ha vissuto il “One Billion Rising”, flash-mob mondiale contro la violenza sulle donne e soprattutto se secondo lei è servito a qualcosa. Ecco la sua risposta (la pubblico d’accordo con lei; così come la canzone che trovate in fondo al testo, scelta assieme). cesare.pastarini@gazzettadiparma.it

“Caro Cesare,

ho pensato tanto in questa notte: dormire non è un’arte che mi viene molto bene purtroppo. Ho pensato di provare a mettere da parte la mia esperienza personale per cercare di dare una mia opinione oggettiva, in qualità di giovane quale sono. Davanti alla consapevolezza del pericolo della violenza ho cominciato un anno fa a informarmi, a leggere, a scrivere e a cercare un confronto.  Altrimenti non avrei neanche saputo che per San Valentino qualcuno stesse danzando per la vita. Questo non perché i giovani siano disinteressati o menefreghisti, ma perché nessuno ci hai mai educato a sentirci parte attiva di una lotta sottile come la è quella contro la violenza sulle donne. Perché nessuno ci hai mai scosso. Perché nessuno ci ha mai sensibilizzato a esserci.

La scuola non ne parla, la scuola non si interessa di questo, la scuola non ci pensa. Le racconto un aneddoto: qualche mese fa ho chiesto a un’insegnante di parlare della violenza sulle donne. Mi ha guardata e mi ha detto: “Devo andare avanti col programma”. Ok. Così ha interrogato e coincidenza (o come dice D’Avenia, “Dioincidenza”) proprio me. Con un nervoso che metà bastava, ho fatto scena muta. Un bel 4. Abbiamo bisogno di voi, cari adulti, perché nessuno ci sta più formando, nessuno più ci racconta come stanno veramente le cose, nessuno più ASCOLTA il nostro grido disperato che cerca la vita, nessuno più ci sprona a trovare un nostro posto, la nostra causa. E questo non perché siamo dei fannulloni e non ci vogliamo sporcare le mani, no! Questo perché prima di agire, prima di lottare, prima di protestare e di indignarsi, bisogna informarsi. Abbiamo bisogno dei vostri racconti, delle vostre testimonianze, della vostra voglia di esserci, delle vostre orecchie aperte e del vostro sguardo aperto verso la nostra stessa vita.

Abbiamo bisogno di scrollare dalle nostre spalle il peso dell’indifferenza e iniettare emozioni, sensazioni, esperienze e vita. Allora sì che  quando ci sarà una manifestazione di piazza, tutti ci sentiremo in DOVERE di partecipare. Perché qualcuno prima ci ha RACCONTATO, magari anche con carisma, cosa significhi violenza, cosa significhi lottare e cosa significhi aspettare il cambiamento. Perché qualcuno prima ci ha EMOZIONATO e ha scosso quelle emozioni che trovano una soluzione solo nell’agire.

Nessun volantino intorno alle scuole (o forse, spero, non li ho visti). E nonostante io in classe l’abbia detto, ero sola. E’ da lì che dobbiamo partire, arrivare e tornare: dalla scuola. Un giro di boa che racchiude la vita. La scuola è lo strumento più potente.

Se poi invece mi giro verso la mia esperienza, le dico che quella manifestazione mi ha dato la forza per continuare a lottare e continuare a lavorare su me stessa, anche se questo può comportare sofferenza. Presto farò la valigia e partirò per una nuova città: tutta da costruire, amare e studiare. Perché negli occhi di chi ballava c’era nascosta quella vita che ho tentato di ritrovare nella mia quotidianità. Perché mi ha dato la forza per dire che NONOSTANTE tutto, io sono ancora qui. Ho capito che anche nella sofferenza più recondita, la bellezza è ovunque. E di bellezza, il 14 febbraio, ce n’era tanta. E’ questo quello in cui credo: in una gioventù che ha bisogno di emozionarsi. Perché dall’emozione nasce un circolo virtuoso così ricco in cui la lotta vi è sicuramente immessa. Ci siamo persi, sì, ma la nostra indole da lottatori c’è ancora tutta: parola di una piccola rivoluzionaria.

Veniteci a cercare, sarà solo per un breve periodo che dovrete guidarci, poi troveremo il coraggio di spiegare le ali. Parlateci, informateci: E’ TUTTA VITA.  

Mi scusi se mi sono dilungata, ma ci tengo parecchio, mi creda”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Velluto Rosso

SPETTACOLI

"Velluto Rosso", tutto il teatro della settimana Video

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La saga di Pillars of eternity per gli orfani di Baldur's gate

Videogame

La saga di Pillars of eternity per gli orfani di Baldur's gate

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

ALLARME DROGA

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

Lutto

San Leonardo piange Nazaria Vecchi, medico di base del quartiere

TRIBUNALE

Picchia il figlio sotto casa, ma un passante lo denuncia: condannato a 3 mesi

CULTURA

Intervista a Edoardo Tresoldi

Bassa

Sissa Trecasali, sì alla pista ciclopedonale

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CALCIO PARMA

Un Inglese da Nazionale

CALESTANO

Addio alla madre della Mariella di Fragno

GOVERNO

Numero chiuso a Medicina? Il governo riapre il dibattito

12 tg parma

Smog, un'altra giornata nera. E c'è rischio concreto di blocco del traffico Video

IL CASO

Corale Verdi, Iren stacca la luce

1commento

12Tg Parma

Disagi in via Europa, gli esercenti: "Incassi dimezzati" Video

1commento

il fatto del giorno

Droga, in un anno oltre 180 parmigiani in più in cura al Sert Video

1commento

il caso

"Dati falsificati o inventati": Harvard chiede il ritiro di 31 studi del parmigiano Anversa

università

Il governo cancella "non subito" il numero chiuso a Medicina. L'Ordine: "Ci ripensi". I rettori: "Un equivoco" I numeri

12Tg Parma

Sedici pattuglie per una notte di controlli straordinari: si ripeterà ogni settimana Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non si può pensare solo agli impegni elettorali

di Domenico Cacopardo

WORLD CAT

Ecco la Top10 dei gatti più votati. Mandate le vostre foto

ITALIA/MONDO

USA

Un miliardo di ostriche per ripulire il porto di New York Video

CULTURA

Morto il finlandese Paasilinna, autore de L'anno della lepre

SPORT

sport

Conosciamo Alessandro Magnani, un parmigiano ai Mondiali juniores di judo Video

volley

Mondiali donne; primo ko (irrilevante) dell'Italia, la Serbia vince 3-1

SOCIETA'

premio

Lirica e Hip Hop, il rap "canta" Verdi: successo e ritmo al Regio Gallery

PNEUMATICI

Cambio gomme (invernali) dal 15 novembre ma può essere effettuato anche prima

MOTORI

NOVITA'

Nuova Kia Ceed: 5 porte e wagon lanciano la sfida

moto

Suzuki Katana, il ritorno