-4°

E' tutta vita

E' tutta vita

Foto Daniele Romano

Ricevi gratis le news
0

Il mio 8 Marzo lo festeggio così, e con voi: con una lettera. Non sembra, ma l’ho tagliata parecchio, sia per non appesantire la lettura, sia per non rendere identificabile chi l’ha scritta. Basti sapere che è una studentessa di scuola superiore. Poche settimane fa le ho chiesto come ha vissuto il “One Billion Rising”, flash-mob mondiale contro la violenza sulle donne e soprattutto se secondo lei è servito a qualcosa. Ecco la sua risposta (la pubblico d’accordo con lei; così come la canzone che trovate in fondo al testo, scelta assieme). cesare.pastarini@gazzettadiparma.it

“Caro Cesare,

ho pensato tanto in questa notte: dormire non è un’arte che mi viene molto bene purtroppo. Ho pensato di provare a mettere da parte la mia esperienza personale per cercare di dare una mia opinione oggettiva, in qualità di giovane quale sono. Davanti alla consapevolezza del pericolo della violenza ho cominciato un anno fa a informarmi, a leggere, a scrivere e a cercare un confronto.  Altrimenti non avrei neanche saputo che per San Valentino qualcuno stesse danzando per la vita. Questo non perché i giovani siano disinteressati o menefreghisti, ma perché nessuno ci hai mai educato a sentirci parte attiva di una lotta sottile come la è quella contro la violenza sulle donne. Perché nessuno ci hai mai scosso. Perché nessuno ci ha mai sensibilizzato a esserci.

La scuola non ne parla, la scuola non si interessa di questo, la scuola non ci pensa. Le racconto un aneddoto: qualche mese fa ho chiesto a un’insegnante di parlare della violenza sulle donne. Mi ha guardata e mi ha detto: “Devo andare avanti col programma”. Ok. Così ha interrogato e coincidenza (o come dice D’Avenia, “Dioincidenza”) proprio me. Con un nervoso che metà bastava, ho fatto scena muta. Un bel 4. Abbiamo bisogno di voi, cari adulti, perché nessuno ci sta più formando, nessuno più ci racconta come stanno veramente le cose, nessuno più ASCOLTA il nostro grido disperato che cerca la vita, nessuno più ci sprona a trovare un nostro posto, la nostra causa. E questo non perché siamo dei fannulloni e non ci vogliamo sporcare le mani, no! Questo perché prima di agire, prima di lottare, prima di protestare e di indignarsi, bisogna informarsi. Abbiamo bisogno dei vostri racconti, delle vostre testimonianze, della vostra voglia di esserci, delle vostre orecchie aperte e del vostro sguardo aperto verso la nostra stessa vita.

Abbiamo bisogno di scrollare dalle nostre spalle il peso dell’indifferenza e iniettare emozioni, sensazioni, esperienze e vita. Allora sì che  quando ci sarà una manifestazione di piazza, tutti ci sentiremo in DOVERE di partecipare. Perché qualcuno prima ci ha RACCONTATO, magari anche con carisma, cosa significhi violenza, cosa significhi lottare e cosa significhi aspettare il cambiamento. Perché qualcuno prima ci ha EMOZIONATO e ha scosso quelle emozioni che trovano una soluzione solo nell’agire.

Nessun volantino intorno alle scuole (o forse, spero, non li ho visti). E nonostante io in classe l’abbia detto, ero sola. E’ da lì che dobbiamo partire, arrivare e tornare: dalla scuola. Un giro di boa che racchiude la vita. La scuola è lo strumento più potente.

Se poi invece mi giro verso la mia esperienza, le dico che quella manifestazione mi ha dato la forza per continuare a lottare e continuare a lavorare su me stessa, anche se questo può comportare sofferenza. Presto farò la valigia e partirò per una nuova città: tutta da costruire, amare e studiare. Perché negli occhi di chi ballava c’era nascosta quella vita che ho tentato di ritrovare nella mia quotidianità. Perché mi ha dato la forza per dire che NONOSTANTE tutto, io sono ancora qui. Ho capito che anche nella sofferenza più recondita, la bellezza è ovunque. E di bellezza, il 14 febbraio, ce n’era tanta. E’ questo quello in cui credo: in una gioventù che ha bisogno di emozionarsi. Perché dall’emozione nasce un circolo virtuoso così ricco in cui la lotta vi è sicuramente immessa. Ci siamo persi, sì, ma la nostra indole da lottatori c’è ancora tutta: parola di una piccola rivoluzionaria.

Veniteci a cercare, sarà solo per un breve periodo che dovrete guidarci, poi troveremo il coraggio di spiegare le ali. Parlateci, informateci: E’ TUTTA VITA.  

Mi scusi se mi sono dilungata, ma ci tengo parecchio, mi creda”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini

Laura Pausini

MUSICA

Laura Pausini è prima nella hit parade: "Grazie Italia mia"

Le serate con gli amici di via Ugolotti: ecco chi c'era Foto

PGN

Le serate con gli amici di via Ugolotti: ecco chi c'era Foto

X-Factor, Anastasio vince la dodicesima edizione

televisione

X-Factor, Anastasio vince la dodicesima edizione

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quando l'accettazione dell'eredità è tacita o espressa

L'ESPERTO

L'accettazione dell'eredità. Tacita o espressa

di Arturo Dalla Tana*

Lealtrenotizie

BORGO XX MARZO

carabinieri

Superano la prima porta, arrestati mentre forzano la seconda: colpo fallito all'assicurazione

METEO

Il maltempo si sposta a Sud, domenica attesa la neve in pianura al Nord (Parma compresa)

FINO AL 2021

Il Comune stanzia 141 milioni in tre anni: tra le novità, il parco nel greto della Parma

3commenti

carabinieri

Colorno, teneva armi e droga nel bar e in cantina: arrestato 27enne Video

12 tg parma

Pizzarotti: "Rifiuti da Roma? Non credo che verranno a bussare qui..." Video

1commento

UNIVERSITA'

La tigre aveva difficoltà di masticazione: curata all’Ospedale Veterinario di Parma Foto

il caso

"Ci sono due bombe dentro e fuori il tribunale": scatta il piano di sicurezza Foto

1commento

TIZZANO

Mirella, stroncata da una malattia a 8 anni

1commento

12 tg parma

Vendite natalizie, Ascom: "Niente exploit, la crisi c'è ancora" Video

1commento

Inchiesta

Amministratori infedeli: chi c'è nella «lista nera»

6commenti

In via Rossi

Bollette non pagate: è tornato il riscaldamento nella palazzina

Sorbolo

Addio ad Ercole Allodi, professionalità e cortesia nell'autosalone

LA SFIDA

Il miglior anolino 2018 è di "Greci". Guarda il podio e la classifica

Gazzareporter

"Natale magico nella nostra bella città" Foto

PARMA

“Viaggio nel cinema di Andrej Tarkovskij”

Lunedì 17 dicembre al Centro Cinema Lino Ventura l'incontro collaterale alla mostra di Ludmila Kazinkina

FIDENZA

Angelo Conforti, il prof che amava in cinema

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Cherif Chekatt, un criminale diventato terrorista

di Paolo Ferrandi

NATALE

Due mesi di Gazzetta digitale con lo sconto del 50%

ITALIA/MONDO

GENOVA

Affidata a 5 aziende la demolizione del ponte Morandi: c'è anche la Fagioli

MILANO

19enne uccisa con 85 coltellate: ergastolo per il killer di Jessica

SPORT

CALCIO

Verso Sampdoria-Parma: crociati con il dubbio Bruno Alves Video

calciopoli

Juve a bocca asciutta, Cassazione: lo scudetto 2005/2006 resta all'Inter

2commenti

SOCIETA'

avvento

A Zibello il giro del mondo dei presepi Foto

animali

Mira si è persa in zona stadio: chi l'ha vista?

MOTORI

SUV

Audi Q3, 5 stelle (e 4 nuovi motori)

IL TEST

Honda CR-V diventa ibrida E cambia le regole