21°

BLOG

Sentirsi fiori (Chiedimi chi sono i bambini-farfalla)

Sentirsi fiori
Ricevi gratis le news
0

Ogni mattina quando Davide apre gli occhi lo fa aggiungendo un sorriso. Un sorriso all’infermiera, un sorriso al medico, un sorriso ai suoi genitori e uno particolare a sua sorella. Eppure si potrebbe pensare che c’è poco da sorridere, perché Davide, 8 anni, così come altri sessanta bambini dello stesso ospedale milanese dove è in cura, soffre di epidermolisi bollosa. Una malattia di cui sono venuto a conoscenza pochi giorni fa ed è per questo che ve la voglio descrivere in breve, senza far diventare questo articolo il primo di una collana sulle malattie rare e con la consapevolezza che non siamo su Lancet.

Li chiamano bambini-farfalla perché la patologia, che è genetica, rende la loro epidermide estremamente delicata fin dalla nascita, proprio come quelle ali colorate toccando le quali si rischia di rimuoverne la colorazione. In Italia colpisce circa mille persone ed è molto complessa, non solo per le sue caratteristiche fisiche, ma pure per i risvolti psicologici su tutti i Davide e su chi sta loro a fianco.

La pelle dei bambini-farfalla si danneggia facilmente e gravemente al solo tatto, in un attimo si formano bolle (da qui il nome scientifico) e lacerazioni; può coinvolgere  anche altri organi meno superficiali. “Il dolore fisico – spiega Sophie Guez, la pediatra che assiste Davide assieme a una valida équipe -  è tanto maggiore quanto la forma è grave, perché devono essere frequentemente medicati. Il che vuol dire togliere e rimettere bende su ferite spesso aperte. Poi c’è il prurito notturno, difficile da eliminare”.

Capite bene che l’esistenza è complicatissima, al limite dell’impossibile. I ricercatori di tutto il mondo, con l’Italia in prima linea, sono impegnati per trovare una soluzione che possa avvicinare questi bambini a una vita più serena: farmaci, pelle transgenica, operazioni chirurgiche. Il sito ufficiale della associazione di ricerca è www.debraitalia.com

I pazienti convivono col dolore fin dalla nascita, nonostante le tante e immaginabili limitazioni pratiche, a cominciare semplicemente dal cambio del pannolino, ricevere una carezza, giocare o dare la mano. Eppure alcuni sviluppano una resistenza incredibile al dolore. La frustrazione interviene soprattutto nei familiari che assistono i figli ed è anche qui che è fondamentale intervenire. “Si tratta di famiglie spesso in grave stato di stress, la maggior parte delle volte la madre perde o rinuncia al posto di lavoro e anche alla sua vita, perché si tratta di bambini che hanno necessità di dedizione assoluta” racconta Cristiano Gandini, medico che si occupa di terapia del dolore nello stesso ospedale.

Per questa ragione abbiamo bisogno di una società evoluta, capace di abbracciare questi bambini (purtroppo solo metaforicamente) e queste mamme e questi papà (anche fisicamente). La cura migliore per Davide e per quelli e quelle come lui è di volergli bene e di accoglierli, soprattutto di trattarli, alla stregua di tutti i  bambini. Perché è il loro sorriso che parla, non la loro pelle, evitando quelle antiche morbosità di cui ne abbiamo fin sopra i capelli per malattie che sono ancora più invalidanti finché noi le vedremo solo dalla prospettiva sbagliata.

cesare.pastarini@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson è una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Come vengono spesi i soldi delle multe

COMUNE

Come vengono spesi i soldi delle multe

1commento

MEMORIA

23 aprile '44: la guerra arriva dal cielo

WEEKEND

Tra cacce al tesoro, castelli e... vintage: l'agenda di Pasqua e Pasquetta

Fidenza

Raffica di razzie: il ritorno dei ladri di polli

CATTEDRALE

Adrielle e gli altri: «Il nostro sogno di diventare cristiani si è avverato»

COLLECCHIO

«Il centro è sporco per la maleducazione dei padroni dei cani»

serie A

Un bel Parma ferma il Milan

gazzareporter

Se il parco Ferrari diventa orinatoio per tifosi maleducati Foto

PREVIDENZA

Tagli alle pensioni. È scontro fra Pizzarotti e i 5 Stelle

TURISMO

«I cinesi amano cibo e cultura: Parma investe sulla promozione»

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

gazzareporter

L'alba della Pasqua

polizia

Espulsi un nigeriano e un tunisino

2commenti

serie A

Importantissimo successo della Spal che inguaia l'Empoli. Clamoroso ko della Lazio in casa con il Chievo - Risultati e classifica - La corsa salvezza

serie a

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia Bruno Alves su punizione - Le Foto, i risultati e la classifica

D'Aversa: "Volevamo dimostrare di non essere inferiori all'avversario" - Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

Salvini-Di Maio, Ok Corral in salsa romanesca

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

Disavventure

Ingroia ubriaco all'aeroporto di Parigi, niente volo per lui

1commento

Russia

Turista italiano come i Blues Brothers: cerca di saltare un ponte con l'auto

SPORT

baseball

Il Parma Clima fa il bis: 2-7 a Godo

SERIE A

Juve, finalmente lo scudetto - Le foto

SOCIETA'

lutto nella capitale

E' morto Massimo Marino, re delle notti romane e idolo dei giovani. Aveva 59 anni

vacanze

Il 65% degli italiani trascorrerà Pasqua a casa. Oltre un miliardo speso a tavola

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano