×
×
☰ MENU

Il derby Milan-Inter finisce 1-1, in vetta non cambia nulla

07 Novembre 2021,10:29

Pareggio nel derby di Milano e testa della classifica immutata: Milan e Inter fanno 1-1 a San Siro nell'atteso posticipo della 12esima giornata d’andata  dopo l'1-1 del Napoli con il Verona. Le reti nel primo tempo: all'11' Calhanoglu su rigore, al 17' autogol di De Vrij. 

Pur con l’assenza di Theo Hernandez, la squadra rossonera ha continuato ad alimentare la propria imbattibilità. Per i nerazzurri un risultato che potrebbe comportare un riposizionamento per quanto riguarda i traguardi da perseguire. Pioli aveva schierato Ballo-Tourè sulla sinistra della difesa, Tonali a centrocampo e Diaz (a sorpresa) davanti con Ibrahimovic. Inzaghi aveva inserito Damian sulla destra e Lautaro davanti. Davanti a 57.000 spettatori, con una coreografia dedicata agli "eroi" del COVID (medici e infermieri), dopo il minuto di silenzio per ricordare Gino Maldera, l’avvio della partita è stato di marca nerazzurra. Su un’incursione di Calhanoglu all’8' un’intervento di Kessie ha indotto Doveri (terzo derby) a indicare il dischetto.

Dopo l’intervento del VAR, il penalty è stato confermato. L’ex rossonero Calhanoglu ha battuto Tatarusanu. L'esultanza del turco non è piaciuta ai tifosi del Milan. Non adeguata la reazione di Leao (due tiri centrali). Al 17' su punizione di Tonali, colpo di testa di De Vrij sulla destra di Handanovic: autogol. Il Milan, galvanizzato dal pareggio, ha cercato di prendere il sopravvento. Ma, al 25', uno sgambetto di Ballo-Tourè su Darmian lanciato a rete, ha provocato un altro rigore, più netto del primo.


Lautaro (non al primo errore) ha tirato sula destra di Tatarusanu che ha salvato con un gran balzo. Leao ha chiamato in causa Handanovic: tiro forte ma non angolato. Mezz'ora di fuoco, poi un salvataggio sulla linea di Ballo-Tourè, su tiro di Barella a colpo sicuro, poi un tiro di Lautaro fuori. Bel primo tempo. Nella ripresa, dopo alterne vicende, Lautaro ha superato Tomori e poi ha tirato: deviazione di Kessie. L’argentino con una rasoiata di destro ha poi messo a lato da buona posizione. Un sinistro del redivivo Ibrahimovic di poco fuori e Kalulu ha salvato due volte sui tiri di Vidal. Ibrahimovic ha costretto Handanovic a un salvatagglio. Vano l’assalto finale del Milan: Saelemaekers ha colto il palo alla destra di Handanovic. Tatarusanu merita un voto alto per il rigore parato. Continuo l’apporto di Tonali. Nell’Inter, Darmian e Barella fra i migliori. Bella partita, emozioni, ma tanto rumore per nulla. La classifica è rimasta immutata. 

LA CLASSIFICA

  1. Napoli 32 12 10 2 - 24 4 
  2. Milan 32 12 10 2 - 26 11 
  3. Inter 25 11 7 4 1 29 13 
  4. Atalanta 22 12 6 4 2 22 15 
  5. Lazio 21 12 6 3 3 25 19 
  6. Roma 19 12 6 1 5 21 15 
  7. Fiorentina 18 12 6 - 6 16 14 
  8. Juventus 18 12 5 3 4 16 15 
  9. Bologna 18 12 5 3 4 19 23 
  10. Verona 16 12 4 4 4 25 21 
  11. Empoli 16 12 5 1 6 18 23 
  12. Torino 14 12 4 2 6 15 12 
  13. Sassuolo 14 12 4 2 6 17 18 
  14. Udinese 14 12 3 5 4 15 18 
  15. Venezia 12 12 3 3 6 11 19 
  16. Spezia 11 12 3 2 7 13 26 
  17. Sampdoria 9 12 2 3 7 15 25 
  18. Genoa 9 12 1 6 5 17 24 
  19. Salernitana 7 12 2 1 9 10 26 
  20. Cagliari 6 12 1 3 8 13 26 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI