CENA CON DELITTO - KNIVES OUT

CENA CON DELITTO - KNIVES OUT
  • Data di uscita:05/12/2019
  • RegiaRian Johnson
  • Cast:Daniel Craig, Chris Evans, Lakeith Stanfield, Ana de Armas
  • Genere:Azione

Trama

Harlan Thrombey, romanziere, editore e carismatico patriarca di una bizzarra famiglia allargata, è morto. Scoperto dalla giovane cameriera Marta la mattina dopo un'imponente festa di compleanno per i suoi 85 anni, il cadavere eccellente ha la gola tagliata ma sembra essere il frutto di un suicidio. La lussuosa villa di campagna di Thrombey vede l'arrivo di due ispettori di polizia, dell'investigatore privato Benoit Blanc, e dei familiari del ricco imprenditore, guidati dai figli Linda e Walter e dalla nuora Joni. Con un'eredità che fa gola a ognuno di loro, e con un'indagine che gratta sotto la superficie degli eventi, la costernazione lascia velocemente il posto al sotterfugio e al pregiudizio.

Guarda il trailer

Il giudizio del nostro critico:

di Gianluigi Negri
Lente e coltelli: il delitto è servito. In questo caso, a dispetto del titolo italiano, dopo cena. Il gruppo di famiglia resta sempre in un interno. I dieci piccoli indiani non vedono, sentono solo qualcosa e parlano molto: soprattutto contro gli altri e per difendere, meschinamente, i propri interessi. Non vengono eliminati, però, ad uno ad uno. Perché la vittima è una sola: il patriarca milionario Harlan Thrombey, autore di gialli best seller, assassinato dopo la festa per il suo ottantacinquesimo compleanno. Per trovare il colpevole, viene ingaggiato (da un soggetto misterioso) il detective Benoît Blanc. Un colpevole che il pubblico di «Cena con delitto-Knives out» individua a un terzo del film (ma è troppo presto), per passare a un secondo atto con parenti serpenti che si contendono spietatamente una cospicua eredità, prima dell’atto conclusivo con «spiegone» alla Poirot. Rian Johnson passa dai Jedi (suo il capitolo 8 di «Star wars») al «whodunit», ma alla sua maniera: la ricerca dell’assassino non è così centrale come potrebbe apparire. Imbastisce un discorso politico anti Trump che mette alla berlina vari «ismi» e che si schiera con le minoranze. La lente del detective lo aiuta a mostrare meglio i vizi di una cultura chiusa, segnata da intolleranza e conservatorismo, mentre i coltelli del titolo originale rendono la commedia più tagliente. 
Giudizio 3/5

© RIPRODUZIONE RISERVATA