QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO
  • Data di uscita:05/12/2019
  • RegiaPierre-François Martin-Laval
  • Cast:Gérard Depardieu, Isabelle Nanty, Pierre-François Martin-Laval, Didier Flamand
  • Genere:Biografico

Trama

Costretti a fuggire dal Bangladesh, Fahim e suo padre partono alla volta di Parigi. Al loro arrivo, cominciano una vera e propria corsa a ostacoli per ottenere asilo politico, con la minaccia di venire espulsi dalla Francia in qualsiasi momento. Grazie al suo dono per gli scacchi, Fahim incontra Sylvain, uno dei migliori allenatori di scacchi francesi che lo porterà al campionato nazionale dove si giocherà la possibilità di rimanere nel paese che ha accolto lui e suo padre.

Guarda il trailer

Il giudizio del nostro critico:

di Lara Ampollini
La realtà più cruda può prendere il sapore di una favola. 
Eppure è una storia vera quella di Fahim Mohammad, il bambino bengalese immigrato clandestinamente col padre in Francia che diventa campione di scacchi e ottiene il permesso di soggiorno per sé e per la famiglia. 
E’ avvenuto nel 2012 ma il potere balsamico di questa vicenda è quanto mai necessario oggi. 
Dal Bangladesh martoriato dalle divisioni politiche e dalla miseria, alle strade di Parigi, i centri di accoglienza per i richiedenti asilo, ma anche i ponti e le stazioni dove il padre di Fahim finisce col decreto di espulsione. Ma parallelamente c’è una rete umana che crea una seconda via, oltre a quella ufficiale. E rende possibile l’incontro di Fahim con un «grande maestro» di scacchi, un eroe caduto che nel ragazzino trova la sua rivincita. 
Depardieu lo incarna con carisma e delicatezza, che sono anche le caratteristiche di questo film sì un po’ favolistico, ma non superficiale. I drammi si vedono ma il tono stempera spesso nel sorriso, nella ricerca di una costruzione positiva di cui gli scacchi sono la metafora, che arriva a informare anche il senso di sé di una nazione.
Giudizio 3/5

© RIPRODUZIONE RISERVATA