CITY OF CRIME

CITY OF CRIME
  • Data di uscita:09/01/2020
  • RegiaBrian Kirk
  • Cast:Chadwick Boseman, Taylor Kitsch, Sienna Miller, Gary Carr
  • Genere:Azione

Trama

Una notte a New York una coppia di criminali entra in un ristorante per rubare un carico di cocaina, ma ne trova molta più del previsto, inoltre arrivano sul posto molti agenti di polizia, che i due ladri sono costretti ad abbattere divenendo così il pericolo pubblico numero uno. I due sono: Ray Jackson, reduce delle guerre in Medio Oriente, e Michael Trujillo congedato invece con disonore, per ragioni però con cui è facile empatizzare. Viene incaricato di catturarli il detective Andre Davis, che ha la fama di avere il grilletto facile, ed è affiancato da un'agente della narcotici, Frankie Burns. Andre, che è figlio di un poliziotto ucciso in servizio, prende la vicenda molto a cuore e ottiene di isolare l'intera isola di Manhattan bloccando ponti e tunnel per alcune ore notturne. Inizia così una caccia all'uomo che è anche una corsa contro il tempo, dove Andre dimostra di voler arrivare alla verità anziché fare giustizia sommaria.

Guarda il trailer

Il giudizio del nostro critico:

GIANLUIGI NEGRI

C’era una volta il poliziesco. Che ogni tanto ritorna. Per fortuna. E che non necessariamente ha bisogno di originalità. Perché, in certe circostanze, basta la solidità. Almeno per chi ha ancora voglia di un cinema fatto di uomini, di codici, di regole, di inseguimenti e sparatorie, di notti che non finiscono mai, di divise blu, di giustizia. «City of crime» è figlio delle opere «civili» di Sidney Lumet, quelle in cui si combatteva la criminalità e la corruzione (anche interna al corpo di polizia). La bella trovata, questa volta, anche se abbastanza irrealistica, è che, per una serrata caccia all’uomo, vengono chiusi per una notte i ventuno ponti («21 bridges» è il titolo originale, assurdamente cambiato dalla distribuzione italiana) che collegano New York con Manhattan. Il poliziotto Chadwick Boseman è conosciuto per avere il grilletto facile con i criminali. Gli affiancano Sienna Miller, agente dell’antidroga e madre che vuole tornare a casa dalla figlia. Due balordi hanno ucciso otto poliziotti e rubato cinquanta chili di coca: inizia il conto alla rovescia. E la notte di Manhattan si colora di blu (oltre che di rosso)… 
Brian Kirk, tanta gavetta nelle serie tv, si muove bene. La sceneggiatura esibisce colpi di scena anche prevedibili, ma nei quali - non possono non saperlo i due produttori Anthony e Joe Russo, registi degli ultimi «Avengers» - l’importante è più l’atmosfera da cinema «perduto» (e ritrovato) dell’azione fine a se stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA